Meno di 30
I Viaggi di Robi

11 gli appuntamenti nel cartellone della settima
edizione del MoFFe – Monnezza Film Festival


11 gli appuntamenti nel cartellone della settima edizione del MoFFe – Monnezza Film Festival
Ambiente, salute, emergenze umanitarie, cemento e petrolio, nuove soluzioni creative per lo sviluppo locale, cibo e terra: tutto questo rappresentato con la forza delle immagini e delle parole, per tracciare una suggestiva mappa della complessità della società contemporanea. Così il programma del MoFFe – Monnezza Film Festival 2015: non un tema portante, ma un insieme di spunti dai quali partire per una riflessione più completa e profonda del mondo che ci circonda.

Da sabato 6 giugno a domenica 12 luglio 2015 sono 11 gli appuntamenti nel cartellone della settima edizione del MoFFe – Monnezza Film Festival organizzato dall'Associazione AriaNova di Pederobba. Una manifestazione itinerante che coinvolgerà ben otto comuni – Pederobba, Asolo, Cavalo del Tomba, Alano di Piave, Valdobbiadene, Monfumo, Caerano San Marco e Segusino - a cavallo tra le province di Treviso e Belluno, tra le colline del Prosecco di Valdobbiadene e i Colli Asolani.

Un'edizione del MoFFe 2015 che conferma le particolarità espresse fin dall'inizio: una selezione di documentari di giovani registi e registe, per lo più inediti nel territorio, proiettati nei luoghi più suggestivi e spesso conosciuti dei comuni coinvolti. Con il MoFFe vecchi cortili, prati, chiese, piazzette e persino una stalla diventano, per una sera, arene cinematografiche sotto le stelle. Un festival itinerante che diventa anche occasione per conoscere il territorio dell'alto trevigiano, scoprire piccole realtà e monumenti ricchi di fascino.

E' l'antica Rocca d'Asolo ad ospitare la prima serata del MoFFe 2015 sabato 6 giugno. Appoggiata sui colli, la Rocca ci ricorda con le sue forme una sorta di nave: ecco il legame con la prima pellicola, "Come il Peso dell'Acqua", documentario teatrale di Giuseppe Battiston, Stefano Liberti, Marco Paolini e Andrea Segre, realizzato da RAI 3 e Ruvido Produzioni in occasione del primo anniversario della strage di Lampedusa del 3 Ottobre 2013. In collaborazione con l'associazione Akelon di Asolo, per la serata anche la possibilità di partecipare alle visite guidate alla Rocca d'Asolo in partenza alle 20. Visita guidata su prenotazione.

E non può mancare all'interno del programma quella “monnezza” che dà il nome alla manifestazione. Di Candida Brady, ecco "Trashed" - mercoledì 10 giugno presso l'azienda agricola Agricola Paolo Trinca a Covolo di Pederobba - documentario prodotto e narrato da Jeremy Irons, spaccato nudo e crudo sull'emergenza rifiuti a livello globale.

Spazio anche al teatro civile e di impegno: sabato 13 giugno il Parco del Piave di Fener, comune di Alano di Piave, ospita "Eppure Soffia, Spifferi e tempeste ecologiche in Veneto", spettacolo teatrale multimediale di Michele Boato che ripercorre gli ultimi 50 anni di lotte ed emergenze ambientali in Veneto. Un luogo per l'evento scelto non a caso: Boato con il suo spettacolo racconta anche la mobilitazione del Comitato Col del Roro contro le cave e le miniere della valle di Schievenin con la lunga marcia “100 Mila passi per la montagna e le sorgenti” da Alano a Venezia del gennaio 2008.

La chiesetta di Santo Stefano a Col Lonc di Segusino ospita, invece, martedì 16 giugno l'intenso "Materia Oscura" di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, documentario sul poligono sperimentale di Salto di Quirra, nel territorio di Perdasdefogu tra le province sarde di Cagliari e Ogliastra, per oltre 50 anni terra di sperimentazioni con armi chimiche e nucleari, attività missilistiche e spaziali di importanza strategica. Niente dialoghi, ma solo i rumori dell'ambiente e la forza dell'immagini a raccontare quest'emergenza ancora poco conosciuta.

Venerdì 19 giugno a Caerano San Marco il quinto appuntamento con il MoFFe 2015. "The Toxic Burden - Il Carico Tossico" di Patrizia Marani è un meticoloso lavoro d'inchiesta sul "carico tossico" di migliaia e migliaia di composti chimici al quale siamo sottoposti quotidianamente e che, secondo le voci raccolte di ricercatori e medici, sono la causa della tante nostre allergie.

Cementificazione selvaggia del territorio, speculazione e crisi dell'edilizia al centro dell'attento documentario "Giace Immobile" di Riccardo Maggiolo in programma per martedì 23 giugno in piazzetta Guarnier a Pederobba.

La strada per uscire dalla crisi non è poi così dura se fatta in bicicletta. E' questo il messaggio che lancia il documentario "Vento - L’Italia in bicicletta lungo il fiume Po" di Paolo Casalis, Pino Pace e Stefano Scarafia. Al centro il progetto di Vento, la pista ciclabile lungo la Pianura Padana e una risorsa economica e turistica, capace di dar rilancio all'economia locale sfruttando il potenziale artistico e naturalistico dei centri minori delle province padane. Sullo sfondo la chiesetta di San Martino a Castelcies, location scelta per questa proiezione di venerdì 26 giugno.

Il Texas d'Italia, la piccola Basilicata, al centro del documentario "Nero d'Italia" di Valeria Castellano in programma martedì 30 giugno a Santo Stefano, Valdobbiadene. Una realtà che ancora in pochi conoscono: il guadagno dell'oro nero italiano è tutto per chi lo estrae, il territorio e chi vive all'ombra delle trivelle, al contrario, paga il prezzo più alto.

E' una storia di speranza e di umanità quella raccontata dal documentario "Il Viandante del Sole" venerdì 3 luglio presso la Chiesetta di Sant'Elena ad Onigo di Pederobba. Di Dimitri Feltrin, il documentario segue e racconta la trentesima spedizione africana di Ottorino Saccon, volontario di Avi Onlus di Montebelluna, per seguire gli importanti progetti di cooperazione portati avanti in Kenya con le cucine solari, gli "ortosacchi" e la riforestazione delle zone secche.

Nell'anno dell'Expo, non poteva mancare all'interno del programma del MoFFe un accenno anche al tema portante della manifestazione internazionale milanese, ovvero il cibo. In collaborazione con Slow Food Colli Asolani e Colline Trevigiane ecco sabato 11 luglio il breve documentario dedicato al Bitto, il formaggio “perenne e resistente” delle valli lombarde. La serata dell'11 luglio sarà anche occasione per conoscere e visitare il progetto di Ca' Corniani, cooperativa agricola sociale: un progetto dalla doppia vocazione, produttiva e didattica, dove troviamo attività riabilitative occupazionali, alloggio turistico, un agriturismo, agricoltura e allevamento biologici. Per la serata previste visite guidate alla struttura e la cena con i prodotti dell'azienda agricola – su prenotazione.

Come da tre anni a questa parte, a chiudere il programma del MoFFe E’COinvolGente – il Sapere dalle Mani: domenica 12 luglio a Pederobba la giornata dedicata alla sostenibilità, alla convivialità, ai nuovi stili di vita più consapevoli, del saper fare e del nuovo quotidiano. Per la giornata banchetti e conferenze, laboratori e punti d’incontro con associazioni locali che operano all'interno delle tematiche dell'ambiente e della sostenibilità.

Anche per questa edizione torna il MoffeKids: in collaborazione con l'associazione Gioca e Crea, durante le sole serate nel comune di Pederobba verrà allestito un piccolo angolo con laboratorio pensato per i piccoli con attività sul riuso e la realizzazione di piccoli lavoretti.

11/05/2015, 19:40