I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

FILM IN TV - I consigli di CinemaItaliano per giovedì 11


Prima tv su Rai Tre, ore 21,05, per il documentario di Walter Veltroni "Quando c'era Berlinguer", Canale cinque risponde con "Mio Fratello è figlio unico" di Daniele Luchetti


FILM IN TV - I consigli di CinemaItaliano per giovedì 11
Enrico Berlinguer su Rai Tre in prima serata
Rai Movie (canale 24) ore 15.30

"Romeo e Giulietta"

1968. Durata: 138’, regia di Franco Zeffirelli, con Leonard Whiting, Olivia Hussey, Michael York, John McEnery

Trama: La storia d’amore di due ragazzi di Verona è ostacolata dalle rispettive famiglie, rivali da sempre.

Commento: Tra le tante trasposizioni cinematografiche della tragedia di William Shakespeare quella firmata da Franco Zeffirelli è senza dubbio quella più fedele nonché una delle migliori. La pellicola, vincitrice anche di due Premi Oscar per la Fotografia e i Costumi, è un mix vincente di avventura, azione e sensualità condita da una azzeccatissima colonna sonora composta da Nino Rota.

Curiosità: A causa di una scena di nudo dei due protagonisti, entrambi minorenni, il film è stato classificato negli Stati Uniti e in Gran Bretagna per Adulti. Alla stessa Olivia Hussey, all’epoca sedicenne, fu proibito di entrare in una sala per assistere alla pellicola.

Iris (canale 22) ore 17.20

"Il ladro di Damasco"

1963. Durata: 91’, regia di Mario Amendola, con Tony Russell, Luciana Gilli, Ferruccio Amendola, Renato Baldini

Trama: Nella Siria occupata dai romani, i ladri Jesen e Tisba sono inseguiti dalle guardie del console. Si rifugiano, così, nella casa di un vecchio ebreo. Qui, Jesen si innamora della figlia dell’uomo.

Commento: Pellicola a rievocazione storica molto in voga negli anni Sessanta. Il film non è di certo un capolavoro, ma ha il merito di non prendersi troppo sul serio regalando qualche battuta qua e là.

Curiosità: Il regista Mario Amendola e l’attore Ferruccio erano parenti. Il primo, infatti, era lo zio del secondo.

Raitre (canale 3) ore 21.05

"Quando c’era Berlinguer – 1a Tv "

2014. Durata: 117’, regia di Walter Veltroni

Trama: Il documentario racconta la vita del segretario del PCI Enrico Berlinguer attraverso immagini di repertorio e interviste a chi l’ha conosciuto, dai compagni di partito alla figlia Bianca.

Commento: Da sempre appassionato di cinema, l’ex segretario del PD Walter Veltroni debutta dietro la macchina da presa scegliendo di raccontare la figura di un leader politico protagonista dell’Italia degli anni Settanta. L’obiettivo del regista è soprattutto quello di far conoscere Berlinguer a chi quell’epoca non l’ha vissuta. Ottimo documentario seppur in alcuni momento un po’ troppo retorico.
Curiosità: La pellicola presenta due cameo vocali: quello di Toni Servillo, che interpreta la voce dell’ex leader PCI, e quello di Sergio Rubini, che presta la voce a Pier Paolo Pasolini.

Canale 5 (canale 5) ore 23.45

"Mio fratello è figlio unico"

2007. Durata: 100’, regia di Daniele Lucchetti, con Riccardo Scamarcio, Elio Germano, Diane Fleri, Luca Zingaretti

Trama: Due fratelli, il fascista Accio e il comunista Manrico, fin da piccoli si scambiano cazzotti e carezze. Ma l’arrivo dei turbolenti anni Settanta stravolge completamente le loro vite.

Commento: A differenza di quello che si può credere il film di Daniele Lucchetti non è storico né politico. La pellicola, certo, racconta quindici anni di storia d’Italia, con tutte le sue contraddizioni sociali e politiche, ma a “parlare” nel film è soprattutto il lato umano dei protagonisti. Ottimo il cast con una menzione particolare per Elio Germano, qui in una delle sue migliori prove.

Curiosità: La pellicola è liberamente tratta dal romanzo “Il fasciocomunista” di Antonio Pennacchi, anche se l’autore si è dissociato dal film. Il titolo prende il nome dall’omonimo brano di Rino Gaetano.

Sky Cinema Classics (canale 314) ore 19.19

"Il sindacalista"

1972. Durata: 100’, regia di Luciano Salce, con Lando Buzzanca, Renzo Montagnani, Isabella Biagini, Paola Pitagora

Trama: L’operaio siciliano Saverio Ravizzi si fa carico di una serie di rivendicazioni contro il padrone della fabbrica in cui lavora. Finirà per essere strumentalizzato da querst’ultimo.

Commento: La commedia, sceneggiata dallo stesso Salce con Castellano e Pipolo, parla di lotte operaie evitando le polemiche politiche e sociali. Non pienamente riuscito ma con alcuni momenti davvero divertenti.

Curiosità: Per il suo personaggio Lando Buzzanca si è ispirato al noto sindacalista Giuseppe Di Vittorio.

Sky Cinema Cult (canale 314) ore 21.00

"Le vie del signore sono finite"

1987. Durata: 117’, regia di Massimo Troisi, con Massimo Troisi, Marco Messeri, Massimo Bonetti, Enzo Cannavale

Trama: Anni Venti. Un giovane barbiere è paralizzato agli arti inferiori a causa di una malattia psicosomatica. I medici sono convinti che il male sia legato alla fine della sua relazione con una ragazza.

Commento: Con questo film, il più ambizioso dei precedenti due, Massimo Troisi conferma le sue doti di autore oltre allo straordinario talento comico. Pur con qualche sbavatura, il film risulta godibile e divertente.

Curiosità: La colonna sonora è firmata da Pino Daniele, noto cantautore nonché amico di Massimo Troisi.

10/06/2015, 20:40

Niccolò Di Francesco