FilmdiPeso - Short Film Festival

DOKFESTIVAL LEIPZIG 58 - Dal 26 ottobre al 1 novembre


Cinque le produzioni italiane al festival del documentario ed animazione tedesco.


DOKFESTIVAL LEIPZIG 58 - Dal 26 ottobre al 1 novembre
E' in programma a Lipsia (Germania), dal 26 ottobre al 1 novembre 2015, la cinquantottesima edizione del DOK Leipzig , festival internazionale del documentario e dell'animazione.

Sono cinque le produzioni italiane selezionate: "Louisiana. The Other Side" di Roberto Minervini e Lampedusa in Winter di Jakob Brossmann, inserire nel Concorso Internazionale Lungometraggi, "Grozny Blues" di Nicola Bellucci nel programma internazionale, e le opere d'animazione:"Haircut" di Virginia Mori e la co-produzione italo-spagnola "Amore d'Inverno" di Isabel Herguera.

Concorso Internazionale Lungometraggi
- Alles andere Zeigt die Zeit di Andreas Voigt (Germnaia, 2015)
- Brothers (Bracia) di Wojciech Staroń (Polonia, 2015)
- The Event (Sobytie) di Sergei Loznitsa (Olanda/Belgio, 2015)
- Francofonia di Alexander Sokurov (Francia/Germania/Olanda, 2015)
- Lampedusa in Winter di Jakob Brossmann (Austria/Italia/Svizzera, 2015)
- The Longest Run (O pio makris dromos) di Marianna Economou (Grecia, 2015)
- The Magic Mountain (La montagne magique) di Anca Damian (Romania/Francia/Polonia, 2015)
- Louisiana. The Other Side di Roberto Minervini (Francia/Italia, 2015)
- Under the Sun (V luchakh solnca) di Vitaly Mansky (Russia/Germania/Repubblica Ceca/Corea del Nord, 2015)
- Wie die anderen di Constantin Wulff (Austria, 2015)
- With or Without You di Hyuck-jee Park (Corea del Sud, 2015)
- The Wolfpack di Crystal Moselle (USA, 2015)

Concorso Internazionale Cortometraggi
- Absences (Ausencias) di Tatiana Huezo (Messico/El Salvador, 2015)
- Ayan and the White Balloon (Ayan va baadkonak-e sefid) di Vida Dena (Belgio/Iran, 2015)
- The Big Push di Laurie Harris (UK, 2015)
- The Conversation (Razgovor) Anastasia Novikova (Russia, 2015)
- Cure (Medanit) di Sarah Noa Bozenhardt (Canada/Etiopia/Germania,| 2015)
- Dark Light di John Smith (UK, 2014)
- A Documentary Film (Dokument) di Marcin Podolec (Polonia, 2015)
- Erlknig di Georges Schwizgebel (Svizzera, 2015)
- He Who Ate the Eye of a Fish (Celui qui mangea un il de poisson) di Alice Saey (Francia, 2014)
- Here There di Alexander Stewart (Croazia/USA, 2015)
- Heritage (Arven) di Charlotte Thiis-Evensen (Norvegia, 2015)
- In The Distance di Florian Grolig (Germania, 2015)
- It (Ono) di Genadzi Buto (Bielorussia, 2015)
- Last Day of Freedom di Dee Hibbert-Jones e Nomi Talisman (USA, 2015)
- Limbo Limbo Travel di Zsuzsanna Kreif e Borbla Ztnyi (Francia/Ungheria, 2014)
- Der lustige Knig di Jrg Weidner, Anke Spth (Germania, 2015)
- Mirror in Mind (Shimgyeong) di Seung-hee Kim (Corea del Sud, 2014)
- Missing One Player di Lei Lei (Cina, 2015)
- Most of Us Don't Live There di Laura Marie Wayne (Canada/Cuba, 2015)
- On the Side (Fora da vida) di Filipa Reis e Joo Miller Guerra (Portogallo, 2015)
- Out of the Blue (Budzik) di Piotr Małecki (Polonia, 2015)
- Procedere di Delia Schiltknecht (Svizzera, 2015)
- Ruben Leaves di Frederic Siegel (Svizzera, 2015)
- Sillon 672 di Bastien Dupriez (rancia, 2014)
- Sonmbulo The Sleepwalker di Theodore Ushev (Canada, 2015)
- Stability (Stabilita) di Daniela Krajčov (Slovacchia, 2015)
- Teeth di Daniel Gray, Tom Brown (UK/Ungheria/USA, 2015)
- Tohuwabohu di Silvan Zweifel (Svizzera, 2014)
- Velodrool di Sander Joon (Estonia, 2015)
- Waves '98 (Moug '98) di Ely Dagher (Libano, 2015)

18/10/2015, 09:30

Simone Pinchiorri