Meno di 30
I Viaggi di Robi

LAGO FILM FEST - Tutto pronto per la 12^ edizione


LAGO FILM FEST - Tutto pronto per la 12^ edizione
Anticipato da una campagna di comunicazione criptozoologica di grande impatto arriva per il dodicesimo anno consecutivo il Lago Film Fest, il festival di cinema indipendente e arte contemporanea che ha saputo trasformare il piccolo e sconosciuto borgo di Lago (Revine Lago, provincia di Treviso) nella cittadella del cinema pi importante dItalia e vista dallEuropa come un modello da imitare. "Nata come una provocazione diventato poi un progetto sperimentale che lanceremo durante il Lago Film Fest e che verr sviluppato nel 2017" anticipa Viviana Carlet, founder e direttrice artistica del Lago Film Fest.

Lago Film Fest dunque sempre pi internazionale e poliedrico, senza mai dimenticare il legame con il territorio, nel senso pi pure del termine. Abbiamo la testa nel mondo ma i piedi per terra, anzi nel Lago aggiunge Carlo Migotto, co-direttore del festival con Viviana Carlet ed Emiliano Bernardi.

Silvia DAmico, Konstantina Kotzamani e Virginia Mori sono solo alcuni dei giurati che valuteranno i 200 film in concorso selezionati tra gli oltre 2000 film provenienti da tutto il mondo. Russia, Cina e Polonia i paesi ospiti. Un festival nel festival (unico in Italia) interamente dedicato alla musica e alle colonne sonore. Uno spazio dedicato alla performing art e alla danza, incontri, workshop, installazioni, un micro-festival dedicato ai bambini, il coinvolgimento del pubblico con le giurie giovani, pubblico e Veneto. Tutto questo in un contesto unico e suggestivo, vera chiave del successo di Lago Film Fest.

Immancabile anche quest'anno una giuria internazionale d'eccezione che avr l'arduo compito di premiare i migliori tra gli innumerevoli film in competizione. Composta dal regista Lorenzo Sportiello che presenter il suo primo lungometraggio INDEX ZERO; Silvia D'Amico attrice protagonista del film postumo di Claudio Caligari, Non essere cattivo; la regista greca Kostantina Kotzamani vincitrice della sezione Nuovi Segni della scorsa edizione, la straordinaria illustratrice Virginia Mori, la videomaker/creativa milanese Valentina Be e Txema Muoz selezionatore per Kimuak.

Oltre duemila i film iscritti e circa duecento saranno quelli che verranno proiettati sui nostri schermi, tra competizione e le proiezioni speciali. Provenienti da venti paesi diversi, tra i titoli internazionali spicca A men returned di Mahdi Fleifel trionfatore alla scorsa Berlinale, anteprima italiana assoluta cos come LOVE dell'animatrice ungherese Reka Buksi, Pussy della polacca Renata Gasiorowska e Freud und friends di Gabriel Abrantes.

Tornano gli italianissimi Grazia Tricarico con il suo ultimo Mona Blonde, Alessandro Capitani con Bellissima, fresco di premiazione ai David di Donatello. Nella sezione dedicata al Veneto grande spazio dedicato ai registi emergenti nostrani, ma anche numerose vecchie conoscenze di LFF come Sara Bonaventura che presenta il suo Innesti.

Fuori competizione numerose le proiezioni speciali e dal sapore orientale. Grande attenzione sar dedicata al mondo dell'animazione made in est Europa: Polonia e Russia saranno le protagoniste di un ampia, variegata e coloratissima selezione. La prima composta da una decina di cortometraggi realizzati dai maggiori animatori polacchi del panorama contemporaneo; la seconda invece, curata dal regista friulano Mauro Carraro, propone una visione di ampio respiro sui talenti emergenti di nazionalit russa, in collaborazione con Ural State University of Architecture and Art. Altra sezione speciale, quella dedicata alla Cina. Grazie alla collaborazione con Long Week of Short Film Festival di Shangai e Kan Kan Media, verr presentata una compilation dei migliori corti proprosti negli ultimi anni a LWFF.

Fuori concorso anche la selezione DOC, che comprende quattro tra i miglior documentari prodotti in Italia negli ultimi anni, tra i quali Goodbye Darling, I'm off to fight di Simone Manetti premiato allo scorso Biografilm Festival di Bologna, e la produzione veneta La Gente Resta di Maria Tilli in collaborazione con Fabrica.

Fiore all'occhiello della dodicesima edizione Lago Music Fest macro progetto ideato e curato da Lago Film Fest con il regista livornese Simone Manetti che si pone come obiettivo quello di esplorare i mille e uno intrecci tra musica e cinema.
Il progetto vede coinvolte due giurie assolutamente inedite: la prima composta dagli eccellenti compositori Stefano Rachev e Mattia Carratello, e dal Federico Savina, professore del CSC di Roma, avr il compito di eleggere la miglior colonna sonora originale tra i film proposti nella sezione Nazionale. La seconda invece vede protagonisti quattro famosi talenti del cantautorato indie italiano: Andrea Appino, Francesco Motta, Giulio Ragno Favero e Sara Loreni eleggeranno la miglior colonna sonora scegliendo tra una rosa di opere prime italiane degli ultimi anni.

Grazie alla straordinaria collaborazione con SeeYouSound International Music Film Festival e la curatrice Federica Ceppa, verr proposta al pubblico una selezione di alcuni tra i migliori video musicali realizzati negli ultimi anni per artisti di spicco nel panorama internazionale.
Anche quest'anno non mancher un ricco palinsesto di concerti, per partecipare ai quali hanno risposto alla call aperta online pi di 50 band da tutta Italia..

12/07/2016, 12:05