Festival del Cinema Cittŕ di Spello
I Viaggi Di Roby

AQUA FILM FESTIVAL III - I vincitori


AQUA FILM FESTIVAL III - I vincitori
“Mon Pčre le Poisson” di Britta Potthoff
“Mon Pčre le Poisson” (Francia, 2017, 15’) di Britta Potthoff e Adrien Pavie e “Chao Pescao” di Andrés Forero Serna (Colombia, 2017, 1’45’’) vincono il premio “SORELLA AQUA” come Miglior Corto e Miglior Cortino della terza edizione di Aqua Film Festival, il festival cinematografico, incontri e workshop ed eventi speciali ispirati al tema dell’acqua e cinema, diretto e ideato da Eleonora Vallone, che si č tenuto dal 7 al 9 giugno a Roma al cinema Caravaggio e alla Casa del Cinema.

I premi sono stati assegnati dalla giuria composta dallo sceneggiatore e produttore Enrico Vanzina, le attrici Elena Sofia Ricci e Irene Ferri, lo sceneggiatore e regista Francesco Bruni, il direttore della fotografia Enrico Lucidi, il doppiatore Stefano De Sando e il regista e docente universitario Fabien Pruvot Delesalle.

“Mon Pčre le Poisson” narra le vicende di Esteban, un bambino di sette anni che vive con il padre turco in una fattoria in Francia. Tornando a casa dal fiume con una trota, Esteban trova suo padre ansimante come un pesce fuori dall’acqua. Tutto si confonde nell’immaginazione magica del ragazzino: deve salvare il pesce per salvare suo padre. “Il realismo magico di questo film – si legge nella motivazione della giuria - ci ricorda, con una storia intensa che mai indulge al melodramma, la meravigliosa onnipotenza dell’infanzia”.

“Chao Pescao”, cortino di animazione, racconta la storia di un pesce “adolescente” che raggiunta l'etŕ in cui deve lasciare la propria casa, si trova a dover dire addio alla sua famiglia per seguire il proprio destino.“Questo piccolo film d’animazione – si legge nelle motivazione delle giuria - mette in scena efficacemente una massima: che la gioventů č un rischio, ma che va corso”

Ai vincitori di SORELLA AQUA saranno consegnati i premi del Centro Sperimentale di Cinema Italiano da Vito Mancusi. Il Centro segue il festival dalla prima edizione e ha visto Caterina D’Amico in giuria lo scorso anno.

Menzione “AQUA & ANIMATION” - novitŕ di quest’anno - č stata attribuita al cortino di animazione “Sea” di Sabrina Zerkowitz (Spagna, 2017, 3’37’’) sulla storia di una barca di carta che atterra su una piccola imbarcazione che fa animare le piccole vite che ci abitano. “Questo film d’animazione č il perfetto esempio che la semplicitŕ č sempre un punto d’arrivo, frutto di accurato studio, talento oltre che di ispirazione”.

Nel palmares del Festival le seguenti menzioni speciali:

Menzione “AQUA & AMBIENTE” a “Negra Soy” di Laura Bermúdez (Honduras, 2018, 12’30’’): tre donne e una ragazza, attraverso le loro storie, simboleggiano gli antichi riti della comunitŕ Garifuna di Punta Gorda dell’Honduras. Il riconoscimento č stato attribuito dalla Fondazione Principe Alberto II di Monaco e consegnato dall’avvocato Maurizio Codurri, Presidente Associazione Italiana della Fondazione Principe Alberto II di Monaco. “Una storia che testimonia l’ancestrale legame tra l’essere femminile e la continuitŕ della storia. Il prendersi cura, il lavoro duro che diventa lieve perché amorevole e naturale”.

Menzione “AQUA & FILM ComingSoon” per la miglior regia č andata a Massimo Loi e Gianluca Mangiasciutti per il corto a “Je ne veux pas mourir” (Italia, 2018, 7'12''), racconto della tragedia dei nostri tempi vista da chi dovrŕ imparare a vivere il domani. “Un pugno allo stomaco. La tecnica – si legge nella motivazione - che diventa racconto sul tema realtŕ / finzione e che mette lo spettatore difronte alle proprie reposanbilitŕ. Uno sguardo finale che sa di disperazione ma anche di speranza”.

Menzione “AQUA & ISOLA – A.N.C.I.M”: il premio consegnato dall’Associazione Nazionale dei Comuni delle Isole Minori č stato attribuito a “Acquasanta” di Mauro Maugeri (Italia, 2018, 14’). Nel borgo marinaro di Santa Maria la Scala, in Sicilia, la festa della Madonna č l’occasione per ripopolare le case e il porto, silenziosi per il resto dell’anno. Giovani pescatori, vecchi e bambini sono il corpo vivo di riti arcaici legati all’acqua e al riconoscersi come comunitŕ benedetta dal mare. Da ogni parte del Mediterraneo lasceranno la pesca per celebrare, anche questa volta, un "battesimo" esplosivo in cui c'č spazio per tutti. “Una regia sapiente ma mai esibita – si legge nelle motivazioni - ci mostra una parte d’Italia poco conosciuta, dove sacro e profano si mescolano nell’energia pura del mare agostano”.

Le Menzioni “AQUA STUDENTS NATIONAL & INTERNATIONAL”, consegnate dall'azienda Acquasmart srl, sono state assegnate a “La Nostra Acqua”, realizzato dagli studenti della scuola secondaria di primo grado di Capoliveri (Isola d’Elba, Livorno) “G. Carducci” e “La Magia dell’Acqua” di David Felipe Orbes Cardenas dell’Universitŕ de Narino (Colombia).

Le menzioni sono state assegnate rispettivamente con le seguenti motivazioni: “Uno scatto rubato di un panorama, l’attaccamento alla propria isola di un bambino, una poesia: questi gli elementi de LA NOSTRA ACQUA che ci hanno in un attimo fatto sentire la brezza marina dell’Isola D’Elba. Un’idea semplice arricchita dall’amore per la propria terra e che č stato possibile raccontare solo grazie alle immagini catturate con un telefonino”. “Un'acqua che cura, che ci narra una storia antica, di una terra lontana, ma che in fondo riguarda anche noi. Le nuove tecnologie che ci parlano del passato, con La magia dell’acqua, ci dimostrano quanto il mezzo dello smartphone possa dare modo di attraversare il tempo e lo spazio. E’ magico anch’esso”.

Aqua Film Festival č realizzato dall’Associazione di volontariato Universi Aqua.

09/06/2018, 19:00