I viaggi di Roby

L'EROE - Un Giornalista di oggi tra verita' e compromesso


Esce il 21 marzo il film scritto e diretto da Cristiano Anania. Un caso di rapimento fa rinascere in un giovane giornalista la voglia di combattere per la verit, malgrado il successo non sia scevro da compromessi e reticenze. Con Salvatore Esposito nel ruolo del giornalista, Marta Gastini, Vincenzo Nemolato, Enrica Guidi, Cristina Donadio, Paolo Sassanelli e Fabio Ferrari In sala distribuito da Mescalito Film


L'EROE - Un Giornalista di oggi tra verita' e compromesso
Salvatore Esposito "L'Eroe" di Cristiano Anania
Cristiano Anania costruisce in provincia la storia di un giovane giornalista, Giorgio, che va a legare la sua con uno dei casi, lultimo, che sta trattando per il suo giornale. Loccasione il rapimento di un bambino, nipote della donna pi ricca e influente del paese, che scompare nel nulla e diventa il caso mediatico del momento. E Giorgio proprio quel redattore che ha saputo introdursi nelle simpatie della famiglia del bambino e grazie alla sua caparbiet, si pone le domande scomode che tutti evitano con cura, fino a diventare leroe del caso.

Il regista parte da lontano, dalla scrittura del soggetto e della sceneggiatura stringendo intorno alla sua figura la parte creativa del film, purtroppo evitando la parte di confronto, di scontro e di riscrittura della storia. Perch malgrado sia girato in maniera professionale, "LEroe" paga una sceneggiatura troppo piena di discrepanze, di dimenticanze e di leggerezze che la lettura accurata da parte di qualcun altro avrebbe certamente evitato.

Ad esempio, assodato che il bambino ha visto in faccia il suo rapitore (lo vediamo nella ricostruzione immaginaria degli investigatori) perch al momento della sua liberazione nessuno gli mostra la persona che stata arrestata chiedendogli se lautore del rapimento? Noi lo sappiamo perch, certo, per arrivare al finale drammatico e moralista, ma per la polizia e per la logica che dovrebbe regolare le fasi di scrittura, sembra proprio che la migliore soluzione sia sorvolare.

Salvatore Esposito Giorgio e si impegna al massimo per nascondere ogni aggressivit che potrebbe ricollegarlo al personaggio di "Gomorra La serie" che lo ha imposto al grande pubblico. Cos facendo per si priva di ogni energia umana finendo per essere davvero poco incisivo e coinvolgente. Il resto del cast, da Marta Gastini a Cristina Donadio fanno il massimo per mettere in scena dei personaggi non del tutto disegnati; ma anche qui il solito problema di scrittura.

11/03/2019, 18:58

Stefano Amadio