I Viaggi di Robi

Note di regia di "Mentre ero Via"


Note di regia di
Un congegno narrativo molto stimolante: unanima femminile alla disperata ricerca del suo passato, cancellato da un vuoto di memoria che pian piano riaffiora. Il tema del Chi ero io? ha sempre affascinato la storia cinematografica della mia vita e questa sceneggiatura riuscita ad esaltarne gli aspetti pi imprevedibili regalando continui colpi di scena fatti di scandali psicologici e scoperte perverse. Muovere la macchina da presa fra le pieghe oscure, ma a tratti luminose, di questo racconto: era come se il mezzo cinematografico stesso fosse alla ricerca della verit, e pi la verit si avvicina e diventa scomoda pi si fugge da essa per inventarne un'altra nuova e cos via. Un gioco di scatole cinesi fatte di specchi, diabolico. La specialit di questo GIALLO sta nelle molteplici dimensioni della suspense, che non solo ricerca estetica ma vuole fondere la seriet e lintensit del conflitto esistenziale vissuto dalla protagonista con la stilizzazione del genere. Vittoria Puccini ha saputo incarnare con grande sapienza e generosit un modello Hitchcockiano di donna fatale che seppur oggetto dello sguardo e del giudizio altrui, determinata a prendersi unautentica rivincita.

Michele Soavi