Napoli Film Festival
I Viaggi di Robi

DESENZANO FILM FESTIVAL 1 - Tredici film selezionati


DESENZANO FILM FESTIVAL 1 - Tredici film selezionati
L'attesa finita, finalmente: il grande cinema torna a Desenzano del Garda. Al Teatro Alberti, che per tanti anni stata una sala cinematografica, va in scena la prima edizione del Desenzano Film Festival: il passato che ritorna, respirando il futuro. Silenzio in sala, a tutto cinema: sar lo storico Teatro la cornice di un'intera giornata dedicata al cortometraggio d'autore, da tutto il mondo. Sono 13 i titoli selezionati per le tre sezioni in proiezione, da una rosa di oltre 750 pellicole, film brevi arrivati sul Garda da 61 Paesi diversi.

Riflettori sul red carpet gardesano: pennarello rosso sul calendario e promemoria sonoro su tablet e smartphone, l'appuntamento con la prima edizione del Desenzano Film Festival sar sabato 14 settembre. Dalle 14 fino a tarda notte, senza sosta: la sala che non pi solo un luogo di visione, di ascolto, ma anche di riflessione comune, utile a comprendere l'importanza della visione comunitaria in una sala cinematografica, anzich nel pi individuale salotto di casa.

La grande sfida" spiega Matteo Delai, direttore artistico del Festival " proprio quella di riportare il cinema d'autore in senso lato, quindi un'opera d'arte che utilizza a sua volta il Cinema come espressione di rappresentazione di concetti e sentimenti. Sar questa, dunque, la prima edizione della Mostra internazionale del cinema breve, che riaccende le luci della citt, citando Charlie Chaplin, sul panorama gardesano. Proiezioni, dibattito con alcuni degli autori presenti in sala, cena di gala e after party: un menu da grande festival, nel cuore pulsante della capitale del Garda.

Sono 13 i film selezionati per le tre sezioni del Desenzano Film Festival: Nuovo cinema lombardo, per uno sguardo rivolto ai giovani registi emergenti della Regione, la sezione internazionale "International Short Movie, per poter rapportarsi con una visione globale, la sezione Experimental Short, con dedica alla video-arte. Le pellicole delle prime due sezioni saranno proiettate, a partire dalle 14, nella sala grande del Teatro Alberti: i corti della sezione Experimental saranno invece esposti nelle sale esterne del Teatro. Saranno premiati i film vincitori di ciascuna sezione, pi i premi tecnici (regia, sceneggiatura, montaggio, interpretazione e fotografia).

I titoli in concorso:

INTERNATIONAL SHORT MOVIE
Mano a Mano Louise Courvoiser (Francia)
Till the end of the world Florence Bouvy (Belgio)
Ashmina Dekel Berenson (Nepal/UK)
Duyiqingjing Yuan Lingxi (Cina)
All these Creatures Charles Williams (Australia)
Spoetnik Noel Loozen (Olanda)
The Box Dusan Kastelic (Slovenia)

NUOVO CINEMA LOMBARDO
Non questo amore Teresa Sala
Inanimate Lucia Bulgheroni
Noi Soli Francesco Alessandro Cogliati

EXPERIMENTAL SHORT
"Towards the Flames" - Sotiros Varsamis and Stle Eriksen (UK)
"Restless Pieces of Time" - Farid Yahaghi (Iran)
"Carriage" - Eleanor Suess (UK)

Saranno i professionisti del settore a seguire l'intero Festival e a consegnare i premi ai vincitori delle tre Sezioni concorso. Personalit riconosciute a livello nazionale e internazionale:

Ondina Quadri, che a soli 22 anni ha gi vinto il Globo d'Oro, nel 2016, come miglior attrice protagonista per Arianna di Carlo Lavagna.

Stefano Cravero, montatore nominato ai David di Donatello nel 2018 per il film Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli e co-regista di Country for old men con Pietro Jona.

Maura Morales Bergman, nata a Roma ma di origini cilene, direttrice della fotografia italo-cilena di numerosi film tra cui l'ultimo documentario di Nanni Moretti Santiago, Italia, nominato ai David di Donatello 2019.

Franco Piavoli, il regista bresciano per eccellenza e che non ha bisogno di presentazioni: classe 1933, una vita per il cinema, ha diretto il celebre Il Pianeta Azzurro, in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, definito dall'immortale Andrej Tarkovskij come un capolavoro in assoluta solitudine.

Giancarlo Soldi, nato in provincia di Cremona ma gardesano d'adozione, abita a Desenzano, impegnato alla Mostra del Cinema di Venezia con il documentario Cercando Valentina. Il suo primo cortometraggio del 1979, quando ancora stava facendo il servizio militare: volto noto dei festival internazionali, nel 1985 ha partecipato al Forum del Festival di Berlino con Polsi sottili, nel 1992 era gi a Venezia con Nero, il suo unico lungometraggio, scritto con Tiziano Sclavi e interpretato da Sergio Castellitto e Hugo Prat.

09/09/2019, 15:07