OFF - Ortigia Film Festival
I Viaggi Di Roby

FESTIVAL PREMIERS PLANS D'ANGERS 32 - Un'edizione
con un Focus sulla Sicilia


L'isola più grande del Mediterraneo, la Sicilia ha la specificità di essere una regione autonoma d'Italia che comprende due delle sue città più popolose: Palermo e Catania. Questa connessione segue il periodo di unificazione italiana, noto come Risorgimento nel 19 ° secolo. A Le Cheetah, la scomparsa del vecchio mondo siciliano fa dire all'emissario del nuovo regime il personaggio del Principe di Salina: "Allora sarà diverso, ma peggio ...". È questo "prossimo" che il cinema italiano esaminerà in abbondanza. Intorno a Cosa Nostra in particolare, la mafia siciliana il cui aspetto tentacolare ha contaminato tutti gli strati della società, come esemplificato da La Mafia, rende la legge. La trilogia del Padrino evoca la sua espansione dalla parte del nuovo mondo, ma la Sicilia rimane la terra del peccato originale, tornando instancabilmente a perseguitare la famiglia Corleone (dal nome di un villaggio considerato il terreno fertile della mafia). Anche attorno a storie locali, antiche (Kaos) o storie apocalittiche (Totò che visse due volte), e la figura del Robin Hood locale, Salvatore Giuliano, separatista siciliano, una leggenda durante la sua vita, un mito alla sua morte in all'età di 28 anni. Francesco Rosi analizzerà questo impatto nel suo "film-file" del 1962. La presa del patriarcato e le devastazioni del machismo sono spesso messe in luce (sedotte e abbandonate, Le Bel Antonio), fino a quando il recente documentario incentrato sul la fotografa Letizia Battaglia, Shooting the Mafia, che sarà presentata in anteprima al Premiers Plans Festival. Infine, la Sicilia comprende isole che trasmettono anche una forte immaginazione. Al centro della notizia c'è Lampedusa, l'isola che simboleggia oggi la tragedia dei migranti, descritta a Fuocoammare come un luogo in cui i viventi e i sopravvissuti non si incontrano.


FESTIVAL PREMIERS PLANS D'ANGERS 32 - Un'edizione con un Focus sulla Sicilia
La trentaduesima edizione del Festival Premiers Plans d'Angers (Francia), che si svolgerà dal 17 al 26 gennaio 2020, dedica un Focus sulla Sicilia, l''isola più grande del Mediterraneo dal titolo "Sicilia!".

L'esplorazione dell'isola avverrà tramite la proiezione di "La Terra Trema" di Luchino Visconti, "Il Mondo Perduto" di Vittorio de Seta, "L'avventura" di Michelangelo Antonioni, "Il Bell'Antonio" di Mauro Bolognini, "Mafioso" Alberto Lattuada, "Salvatore Giuliano" di Francesco Rosi, "Il Gattopardo" di Luchino Visconti, "Sedotta e Abbandonata/B>" di Pietro Germi, "Il giorno della Civetta" di Damiano Damiani, "Il Padrino" di Francis Ford Coppola , "Il Padrino 2" Francis Ford Coppola, "Kaos" di Paolo e Vittorio Taviani, "Nuovo Cinema Paradiso" di Giuseppe Tornatore, "Il Padrino 3" di Francis Ford Coppola, "Totò Che Visse Due Volte" di Daniele Ciprì e Franco Maresco, "Sicilia!" di Jean-Marie Straub e Danièle Huillet, "I Cento Passi" di Marco Tullio Giordana, "Via Castellana Bandiera/B>" di Emma Dante, "Fuocoammare," Gianfranco Rosi e "Shooting the Mafia" di Kim Longinotto.

Alla manifestazione francese in concorso anche un film italiano "Deux" di Filippo Meneghetti.

Infine nella sezione" Profession: Reporter" saranno proiettati "B>Sbatti il Mostro in Prima Pagina
" di Marco Bellocchio, "Professione: Reporter" di Michelangelo Antonioni ed "Il Gatto a Nove Code" di Dario Argento.

04/01/2020, 14:24

Simone Pinchiorri