I Viaggi Di Roby

ICFF 11 - Dal 24 giugno al 16 luglio a Toronto


ICFF 11 - Dal 24 giugno al 16 luglio a Toronto
L’undicesima edizione dell’Italian Contemporary Film Festival (ICFF), presentato da Lavazza, riparte il 24 giugno con proiezioni a Toronto, Montreal e in altre città canadesi fino al 16 luglio 2022. Il festival dopo due anni di successi con il drive-in, creato per rispondere alle restrizioni imposte dalla pandemia, ritorna al cinema all’aperto e in sala, pur mantenendo disponibile il formato online.

“Questa è un’edizione straordinaria del festival”, ha dichiarato Cristiano de Florentiis, co-fondatore e direttore artistico dell’ICFF, “perché dopo due anni di isolamento e restrizioni, non solo è ancora più vitale di prima, ma propone una formula estremamente ricca e innovativa”.

ICFF si avvale della collaborazione e del sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, attraverso l'Ambasciata d’Italia a Ottawa, il Consolato Generale d’Italia a Toronto, il Consolato Generale d’Italia a Montreal e l’Istituto italiano di Cultura di Toronto.

Ospiti d’eccezione dell’edizione di quest’anno sono Alessandro Gassman, Claudia Gerini, Lino Banfi e Fabio De Luigi.

Claudia Gerini sarà presente con il recentissimo "Tapirulan", il suo eccellente esordio alla regia, insieme a "Sulla Giostra" di Giorgia Cecere, dove fornisce un’altra convincente prova della sua grande professionalità di attrice.

Alessandro Gassmann, anche lui graditissimo ospite del festival, presenterà "Il silenzio grande", tratto dall'omonimo testo teatrale di Maurizio De Giovanni. Il film ha vinto il Ciak d’oro 2021 per la miglior regia. In aggiunta, Alessandro Gassmann presenterà alcune immagini in anteprima assoluta dell’attesissimo blockbuster "Il mio nome e vendetta".

Fabio De Luigi è uno degli attori più ammirati dal pubblico, e presenta da protagonista "E noi come stronzi rimanemmo a guardare" diretto da Pierfrancesco Diliberto (Pif), una profonda riflessione sul dominio della realtà virtuale nella nostra società e le sue conseguenze sulla vita delle persone.

L'ICFF avrà anche il privilegio di ospitare Lino Banfi, una vera e propria icona della commedia, un attore versatile, simbolo vivente della comicità italiana e della sua tradizione. Il Festival presenta il suo recente film "Vecchie Canaglie" di Chiara Sani. In occasione della sua partecipazione, Banfi riceverà il premio ICFF alla carriera per l'edizione del 2022.

ICFF ha creato una vera e propria cittadella del cinema nel Distillery Historic District, iconico landmark nel centro di Toronto, con un concetto totalmente nuovo di villaggio artistico e culturale all’aperto. Il festival torna anche nelle sale, con diverse proiezioni ed eventi nella sede del Toronto International Film Festival, e nei cinema di Montreal, Vaughan e Hamilton, insieme al già consolidato programma online, ICFF at Home, disponibile in tutto il Canada grazie alla piattaforma digitale gestita in collaborazione con il TIFF.

Verranno presentati in questa edizione 30 film italiani e 23 cortometraggi, tutti volti a promuovere l’eccellenza italiana in tutte le sue forme, dalla moda all’enogastronomia, dalla letteratura all’architettura e al design, dallo sport alla musica.

L’ICFF è inoltre lieto di confermare Lavazza come “presenting sponsor” del festival e la partnership con il Distillery District, uno degli spazi culturali più importanti della città per l’arte e l’intrattenimento. “Il Gruppo Lavazza" - ha dichiarato Andrea Chiaramello, responsabile di Lavazza Canada, “è orgoglioso di rafforzare il proprio rapporto con l’Italian Contemporary Film Festival, ormai consolidato da molti anni nella comunità di Toronto, che riconosce, sostiene e celebra il fortissimo legame dell’Italia con il cinema internazionale”.

Per l’apertura ufficiale del festival verrà presentato "Ennio", il pluripremiato documentario di Giuseppe Tornatore dedicato a Ennio Morricone, che ha vinto anche il Nastro D’Argento come miglior documentario dell’anno.

Una serata di Gala precederà la proiezione di "Il coraggio di contare" di Francesco Miccichè, al TIFF Bell Lightbox. Il film è dedicato a Sergio Marchionne Italiano d'origine e nordamericano di formazione, l'uomo che ha rivoluzionato la Fiat ai tempi della Grande Recessione globale del 2008.

Anche quest’anno la sezione dedicata a Architettura e Design costituirà un importante momento del festival. Partendo dal design industriale di "Prospettiva Olivetti" e "Paradigma Olivetti", e dalla proiezione di "Precise Poetry: Lina Bo Bardi Architecture", sulla famosa architetta italo-brasiliana, la sezione culmina in una mostra dedicata a Renzo Piano, accompagnata dalla proiezione di "Inside Renzo Piano Building Workshop", il più recente documentario di Francesca Molteni sul celebre architetto, presso il prestigioso centro culturale Harbourfront.

Tra le anteprime segnaliamo "Di là del fiume e tra gli alberi" ("Across the River and Into the Trees"), un contributo decisivo ad una delle più importanti missioni del festival, quella di sostenere le coproduzioni tra Italia e Canada. Il film, diretto da Paula Ortiz ha un cast ricco di volti noti italiani e hollywoodiani, da Liev Schreiber, a Matilda De Angelis e Giancarlo Giannini.

Tra gli altri film in programma, dobbiamo citare "Una femmina", opera prima di Francesco Costabile, prodotta da Tramp LTD, che ha ricevuto ottime recensioni dai critici cinematografici. Il film costituisce anche un forte messaggio di ribellione al crimine organizzato.

Il centenario della creazione dei Baci Perugina viene celebrato con la presentazione di "Luisa Spagnoli", la fiction di Ludovico Gasparini con Luisa Ranieri e Vinicio Marchioni, dedicata all'imprenditrice che fondò la Perugina e l’omonima casa di moda.

Oltre al programma italiano, l’ICFF, allo scopo di riaffermare il suo tradizionale ruolo di ponte tra le varie comunità internazionali, presenta il Lavazza IncluCity Festival, che verrà inaugurato il 27 giugno, giornata dedicata al multiculturalismo in Canada.

Tra i film di questa sezione, sarà presentata l’anteprima mondiale del film del Regno Unito "The Railway Children Return", del regista Morgan Matthews, tratto dal libro del 1905 di E. Nesbit. Sempre in anteprima mondiale verrà presentato anche Koza nostra di Giovanni Dota, una coproduzione tra Italia e Ucraina, che rappresenta il contributo di tutti alla comprensione della tragedia storica che sta vivendo quel paese.

L’anteprima canadese del biopic "Remember Me: The Mahalia Jackson Story", e quella internazionale di Marcel the "Shell with Shoes On", il film di animazione con la voce di Isabella Rossellini, rappresentano ulteriori momenti di prestigio del programma. Le anteprime non si esauriscono qui, poiché il film "Drinkwater" del canadese di origine italiana Stephen S. Campanelli sarà presentato il primo di luglio, Canada Day. In tale occasione saranno presenti il regista, Stephen Campanelli, e gli attori principali, Eric McCormack, Daniel Doheny e Louriza Tronco.

Segnaliamo infine la prima nordamericana di "The Quest for Tonewood> di Hans Lukas Hanse, la storia di un liutaio che rappresenta un omaggio alla creatività italiana, a chiusura di quel cerchio di eccellenza italiana che ha sempre caratterizzato e sempre caratterizza la programmazione dell’ICFF.

I Media Partners del festival sono Rai Italia, emittente della televisione pubblica dedicata agli italiani all’estero, Rogers Communications, il colosso della comunicazione canadese, CHIN Radio and TV e l’emittente nazionale canadese OMNI Television. La loro collaborazione con il Festival segna ormai da lunga data un percorso comune fatto di successi e di prestigio.

26/05/2022, 07:46