TersiteFilm
!Xš‚‰

InCINEMA - FESTIVAL DEL CINEMA INCLUSIVO
1 - Tappa al Cinema Visionario,di Udine


InCINEMA - FESTIVAL DEL CINEMA INCLUSIVO 1 - Tappa al Cinema Visionario,di Udine
Nella Giornata dei diritti delle persone con disabilità è necessario ricordare che ce ne è uno inalienabile, quello all’accesso alla cultura. Andare al cinema, provare le emozioni che solo le storie sullo schermo sono in grado di regalare, è un diritto che non può essere negato.

Le versioni accessibili con sottotitoli per sordi e ipoacusici e con audiodescrizioni per ciechi e ipovedenti devono essere la norma non una felice eccezione.

Dopo l’apertura a Firenze e due tappe a Lecce e a Roma, INCinema arriva ad Udine al Cinema Visionario, da domani e fino al 6 dicembre 2023. INCinema - Festival del cinema inclusivo, ideato da Federico Spoletti e diretto da Angela Prudenzi, è un evento cinematografico all'insegna dell'accessibilità universale. Il festival non solo celebra il potere delle storie raccontate sul grande schermo, ma si impegna in modo tangibile ad assicurare che tutti gli spettatori, inclusi coloro con disabilità sensoriali, vivano un'esperienza coinvolgente. L'obiettivo è rendere il cinema un punto d'incontro inclusivo, superando barriere e discriminazioni, per accogliere tutti, indipendentemente dalle capacità sensoriali di ognuno.

INCinema, primo festival cinematografico accessibile, a fianco di chi ama il cinema a prescindere dalle abilità dei singoli.

Da lunedì 4 a mercoledì 6 dicembre, tre giornate al Cinema Visionario (Via Fabio Asquini, 33), che prevedono incontri con le scuole e una tavola rotonda, oltre alle proiezioni accessibili del cortometraggio "IL MORO" di Daphne Di Cinto (Italia 2022), che ha ottenuto già molti riconoscimenti ed è attualmente in corsa per la selezione agli Oscar, e di 5 lungometraggi accessibili: "CALCINCULO" (Italia 2022) - selezionato alla Berlinale e vincitore del Premio Solinas - e "PALAZZO DI GIUSTIZIA" (Italia, Svizzera, 2019) entrambi di Chiara Bellosi, che verranno presentati in sala dalla regista; "MI FANNO MALE I CAPELLI" di Roberta Torre (Italia, 2023), premiato alla Festa del Cinema di Roma e presentato a Udine della regista; "CORPO A CORPO" di Maria Iovine (Italia, 2021), presentato ad Alice nella Città; "DIRTY, DIFFICULT, DANGEROUS" di Wissam Charaf (Francia, Italia, Libano 2022), vincitore del Premio Label Europa Cinemas, Giornate degli Autori; "LA VITA È UNA DANZA" di Cédric Klapisch (Francia, 2022), candidato a 8 Césars Awards. Verranno presentati anche due film in anteprima nazionale: "LA GUERRA DEL TIBURTINO III" di Luna Gualano (Italia, 2023) e l’attesissimo "DIABOLIK, CHI SEI?" dei Manetti Bros. (Italia, 2023) alla presenza dei registi.

Tutti i film hanno i sottotitoli per le persone sorde e ipoudenti. L’audiodescrizione per le persone cieche e ipovedenti sarà disponibile via smartphone attraverso l’app Earcatch.

Tutte le attività collaterali – masterclass, incontri con gli autori e Q&A con attori e registi – hanno la trascrizione in tempo reale, in modo da essere accessibili anche al pubblico con disabilità uditiva. Il Festival collabora con esperti, registi e attori per sensibilizzare il pubblico sulla necessità di superare le barriere e promuovere un cambiamento positivo nella società, in modo che l'inclusione diventi la norma e non l'eccezione.

“Venti film fruibili da tutti costituiscono l’ossatura di INCinema, primo festival del cinema accessibile in Italia. Titoli scelti per rappresentare le varie tendenze del cinema europeo, o di coproduzione europea, con una particolare attenzione verso la produzione italiana”, sottolinea Angela Prudenzi, direttrice artistica di INCinema.

“L’accessibilità alla cultura - spiega Federico Spoletti - deve essere garantita a tutti, su basi di equità, indipendentemente dalle capacità sensoriali di ognuno. Purtroppo c’è ancora molta strada da fare, in modo particolare in Italia, ma la fruizione universale dovrà diventare la norma in un prossimo futuro, tenuto anche conto della nuova normativa europea (European DisabilityAct)”.

INCinema rappresenta un passo avanti significativo verso l'accessibilità e l'inclusione nel settore cinematografico italiano. La sua missione è quella di creare un'opportunità unica per le persone con disabilità sensoriali di godere appieno delle opere cinematografiche, consentendo loro di vivere l'emozione e la magia del cinema insieme a tutti gli altri spettatori.

03/12/2023, 16:06