Meno di 30
I Viaggi di Robi
Agostino Ferrente

28/10/1971
Cerignola (FG), Italia

Agostino Ferrente


Filmografia dal 2000:
in produzione » Il Bambino dei Pullman: soggetto
in produzione » doc Film a Pedali: regia
2019 » doc Selfie: regia, soggetto, sceneggiatura
2015 » doc Oggi Insieme Domani Anche - Storie d'Amore e di Separazione ai Nostri Tempi: regia
2013 » doc Il Riscatto: sceneggiatura (Collaborazione)
2013 » doc Le Cose Belle: regia, soggetto, sceneggiatura, produttore, Drammaturgia sul campo
2013 » doc Scusi, Dov'è il Documentario?: regia, partecipazione, soggetto, sceneggiatura, fotografia
2013 » doc Segni Particolari: Documentarista: partecipazione
2007 » doc L'Orchestra di Piazza Vittorio: I Diari del Ritorno: soggetto (Episodio "Raul" e "Houcine"), sceneggiatura (Episodio "Raul" e "Houcine"), produttore
2006 » doc L'Orchestra di Piazza Vittorio: regia, sceneggiatura
2004 » doc Un Frammento di Cinema: partecipazione
2000 » Albania Blues: attore, sceneggiatura
2000 » doc Intervista a Mia Madre: regia, soggetto, sceneggiatura

Biografia:
Agostino Ferrente è regista, produttore, direttore artistico. Prima di occuparsi di cinema è stato anche coordinatore editoriale di varie testate giornalistiche per le comunità di italiani emigrati all’estero. Dopo aver studiato al DAMS di Bologna e aver frequentato Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, produce, con la sua Pirata Manifatture Cinematografiche, e dirige i cortometraggi Poco più della metà di zero (1993) e Opinioni di un pirla (1994). In seguito realizza con Giovanni Piperno Intervista a mia madre (1999) e Il film di Mario (1999-2001). Entrambi ottengono riconoscimenti festivalieri e diventano di piccoli casi in tv. Nel 2001, insieme a una decina di complici, fonda a Roma il gruppo "Apollo 11" che salva lo storico cinema-teatro Apollo dal rischio di diventare sala bingo e con rassegne di cinema, musica e scrittura, diventa uno dei centri di produzione culturale più vivaci della Capitale, il primo con una programmazione continuativa dedicata al Cinema della realtà. Nell’ambito di Apollo 11 crea una profonda collaborazione che con due maestri del cinema indipendente: Alberto Grifi e Vittorio De Seta e, insieme a Mario Tronco degli Avion Travel, crea L'Orchestra di Piazza Vittorio, una della prime band multietniche al mondo, di cui racconta la nascita con il documentario omonimo, che partecipa a numerosi festival internazionali ottenendo – tra gli altri premi – il Nastro D’Argento e il Globo d’Oro della Stampa Estera. Con Anna Maria Granatello crea il Premio Solinas – Documentario per Il Cinema. Ha realizzato due video clip entrambi premiati al P.I.V.I. per Ena Andi, dell’Orchestra di Piazza Vittorio, e Alfonsina e la bici dei Tetes de Bois, con la partecipazione di Margherita Hack. Nel 2013 dirige con Giovanni Piperno Le cose belle, presentato in anteprima alle Giornate degli Autori a Venezia e premiato in numerosi festival italiani e internazionali. Attualmente sta sviluppando il suo primo film di finzione.
(ultima modifica: 09/05/2019)