Sudestival 2020
Bruno Bigoni

01/01/1950
Milano, Italia

Bruno Bigoni


Filmografia dal 2000:
2019 » Voglio Vivere senza Vedermi: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio
2018 » doc Fino a quando l'Ultimo - SULCIS Storia di una Resistenza Operaia: regia, sceneggiatura
2017 » doc My War is not Over - La Mia Guerra non è Finita: regia, soggetto, sceneggiatura
2016 » doc Chi mi ha Incontrato non mi ha Visto (L'ultima fotografia di Arthur Rimbaud): regia, soggetto, sceneggiatura, produttore
2014 » doc Sull'Anarchia: regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia, produttore
2010 » doc Il Colore del Vento - Un Viaggio nel Mediterraneo sulle Tracce di Creuza de Mä: regia, soggetto, sceneggiatura, produttore
2000 » doc Comizi d'Amore 2000: regia, soggetto, sceneggiatura

Biografia:
Nel 1972 è tra i soci fondatori del Teatro dell'Elfo con cui lavora per anni come attore. Nel 1977 si laurea in Lettere Moderne alla statale di Milano con Adelio Ferrero con una tesi sulla Nouvelle Vague Francese. Nel 1979 è tra gli ideatori e fondatori della rassegna Film-Maker di Milano. Nel 1983 gira (in coregia con Kiko Stella) il suo primo film Live che ottiene riconoscimenti di pubblico e di critica in vari Festival nazionali e Internazionali. Nel 1987 inizia la sua attività in campo documentaristico con Nome di battaglia:Bruno che vince nello stesso anno: Il Festival del Nouveau Cinema di Montreal, Il Salso film Festival, Il Premio Film-Maker. Nel 1990 fonda insieme a Minnie Ferrara e Kiko Stella la Minnie Ferrara & Associati, società di produzione e distribuzione con cui realizza tutti i suoi lavori seguenti. In questi anni collabora alla cattedra di Storia delle Teoriche del Cinema, presso l'Università Cattolica di Milano. Prosegue poi la sua collaborazione come docente di Regia, con l'Università IULM di Milano. Dal 1991 in poi si dedica con sempre maggiore attenzione al cinema documentario di carattere sociale. Da sempre, alterna la sua attività di regista con l'insegnamento e la formazione. Del 1993 è Veleno, lungometraggio di finzione presentato in concorso al Festival di Locarno e vincitore del premio Anteprima '93 come miglior film indipendente italiano. Dal 2001 è tra i registi de La squadra, il Serial Drama televisivo in onda su RAI 3. Tra i suoi più recenti documentari ricordiamo: Oggi e' un altro giorno in coregia con Beppe De Santis (1°Premio assoluto. Libero Bizzarri), Amleto... frammenti con attori portatori di handicap (Premio Fedic- 54° Mostra del Cinema di Venezia), Faber omaggio a Fabrizio De André. I sogni degli Elfi viaggio nella storia del Teatro dell’Elfo. Comizi d’amore 2000 omaggio a P.P.Pasolini, Cuori all'assalto (Primo premio miglior documentario italiano al Libero Bizzarri 2003), Riccardo III lungometraggio realizzato con detenuti e studenti all'interno della II Casa Circondariale di Bollate, Chiamami Mara (2005) sul tema del Transessualismo e discriminazione sessuale, Don Chisciotte e... (2006) rivisitazione del classico di Miguel de Cervantes. Del 2012 Il Colore del vento, viaggio nel mar Mediterraneo sulle orme di “Creuza De Ma”, di Fabrizio De Andrè, distribuito da Teodora Film. Nel 2015 Sull’Anarchia, viaggio nel mondo Libertario, evento speciale alla rassegna Film-maker di Milano. Nel 2016 scrive e dirige il mockumentary Chi mi ha incontrato, non mi ha visto sulla figura misteriosa di Rimbaud. Il film è stato riconosciuto di interesse culturale e realizzato con contributo economico del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Prodotto da Altamarea Film, Fake Film, in collaborazione con Start, è stato presentato al 34° Torino Film Festival, Milano Filmaker Festival, Trieste Film Festival – Alpe Andria.
(ultima modifica: 22/11/2017)