Prato Citta Aperta - Concorso Cinematografico e Aufiovisivo
I viaggi di Roby
Daniele Giulietti

13/09/1971
Foligno (PG), Italia

Altro


Daniele Giulietti


Filmografia dal 2000:
in produzione » Ghost Finders: attore
2017 » h36:: attore
2011 » Box Office 3D - Il Film dei Film: attore (rimo Ufficiale Ep. "Eroi sotto il Mare" - Tecnico Astronave Ep. "Viagratar")
2010 » Secondo Tempo: attore

Biografia:
Nasco a Foligno, a lu centro de lu mundu, il 13 settembre del 1971, ma il mio paese di origine e’ Bastia Umbra.  Il lavoro di mio padre mi ha portato a girare molte città fin dai primi anni della mia vita: da Marsciano a Tivoli, da Fucecchio a Reggio Emilia e Mestre. Attualmente vivo vicino a Milano. Nascendo in un posto rurale mi ero appassionato all’agricoltura, avevo il mio orticello, lo curavo con mia nonna, la quale era molto felice di questa mia passione e mi diceva “ zappa zappa fio mio che ce sè portato…zappa zappa…” Un giorno, mentre stavo piantando un albero di mele, un pallone entrò nell’orticello,  lo raccolsi e iniziai a giocare, da allora non ho ancora smesso( ci siamo quasi…).
Il calcio è diventato il mio lavoro.
A 14 anni sono partito, da solo, lasciando la mia famiglia, che mi sta ancora cercando, per andare a giocare nell’Atalanta. Collegio , allenamenti tutti i giorni, liceo scientifico… beh, non mi annoiavo sicuramente, vivevo in un sogno: quello di diventare un calciatore di serie A. In effetti ci sono arrivato veramente vicino!
Avevo 18 anni e sono stato convocato con la prima squadra dell’Atalanta, in ritiro con i campioni che avevo tanto ammirato!Tra un calcio al pallone e l’altro, uno me ne’arrivato sul sedere, altro che serie A! il mio destino mi ha portato a girare tante squadre di C, a farmi le ossa,come mi dicevano…: dall’Olbia al Treviso, dal Legnano al Saronno, dal Trento alla Pro-Patria, dall’Alessandria al Lecco, dal Casale a….ed è proprio mentre ero in questa squadra che un giorno, cammina cammina….ecco che arriva… !ma chi? E che ne so…..insomma nella posta, trovo un volantino di un corso di teatro: avevo 31 anni, un pischiello, e decisi di conoscere nuove parti di me: mi iscrissi infatti al corso di espressione corporea!... mi immaginavo qualcosa di diverso sinceramente, allora mi iscrissi per 3 anni ai piu’costosi e trafficati corsi, ma non ero soddisfatto: decisi così di puntare in alto…na na na naaaaaaa :un’accademia di teatro (che fantasia: Teatrando).
Durante gli studi accademici(2 volte la settimana erano gia’ tanto) incredibilmente ho cominciato a lavorare(nel senso che poi le scenografie dovevo smontalle tutte io) con personaggi quali: Pigi Arcidiacono negli spettacoli “ Pigi’s” e “Giacomone”;(2 furgoncini di scenografie) Alessandra Costa ( teatro danza) con gli spettacoli “ Bar Dancing Paradiso”, “Tre stanze” e “Trame”(meno male che era minimalista…); Milena Viscardi in una rivisitazione del Don Giovanni di Moliere nel ruolo di Sganarello ,il servo appunto, arrivato poi alle finali internazionali del Festival Fantasio Piccoli(con tanto di tour…carica e scarica).Non contento partecipo ancora molti seminari di recitazione e di teatro danza con Giulia Bacchetta, Monica Bonomi, Alessandra Costa e seminari di recitazione cinematografica condotti da Massimo Sabet. Nel 2007 finalmente approdo ai Legnanesi al Teatro San Babila nello spettacolo“ Olè Miseria Rogna e Dispiacè”(Tie!quando ce vo ce vo) nei panni di un arabo farlocco(10 minuti da morire da ridere,finivo la scena infatti in una bara..) Nello stesso anno(dopo essere resuscitato) lavoro con il regista Caliari  nello spettacolo “ Questa sera si recita a soggetto” di Pirandello, ruolo Rico Verri. Nel 2008 finisco l’accademia e vengo inserito nell’“Elefante Bianco”(che felicita’!,un po’ doloroso pero’), compagnia stabile di Teatrando, con la quale mi esibisco in: “ Braccio 12” spettacolo sulla pena di morte per la regia di Silvano Ilardo, “ Da Palermo a New York e ritorno”  liberamente ispirato a vari racconti di Pirandello, “ Sogno di una notte di mezza estate”, “ Re Lear”, “ Off- elia” ,  “ La trilogia della villeggiatura”,”La locandiera” alcuni degli spettacoli che mi hanno visto assoluto protagonista con questa compagnia. Nello stesso anno sono Tano(minchia! era dalla piovra di Remo Girone che sognavo di fare il mafioso!!!!) in “Gangster a Broadway” tratto da un film di Woody Allen. Per questo spettacolo registro un clip radio su Radio Monte Carlo e Radio 105. Il 2008 è l’anno in cui inizio a dedicarmi non solo al teatro, ma anche alla Tv e al cinema, modestamente…. Sono anche un bagnino nella puntata “Piscina” del programma” I soliti idioti”(saltato il casting preso sulla fiducia)in onda su MTV. Dopo vari ed eventuali spot pubblicitari per Euronics e Mediaset, arriva la grande opportunità di girare un film che unisce entrambe le mie passioni: il calcio e il teatro.
Siiiiiiiiiiiiii!!!!Sono Filippo in “ Secondo tempo”, un film sulla violenza dei tifosi negli stadi, per la regia di Fabio Bastianello girato tutto in un unico piano sequenza presso lo stadio olimpico di Torino. Le prove(2 mesi) consistevano in botte,botte ,botte botte botte…e poi ancora botte botte botte. Ma che me ne importava, stavo per girare un film!!Un giorno chiesi: e il recitato? Risposta: questa e’espressione corporea!! Il cerchio si chiudeva!  
Che dire…sapete cosa  penso?:
Tutto il mondo è un palcoscenico e tutti gli uomini e tutte le donne sono soltanto attori, hanno le loro entrate e le loro uscite, le loro uscite e le loro entrate… e un solo uomo recita nel tempo che gli e’ dato molte parti……
Daniele Giulietti
(ultima modifica: 21/04/2010)

Notizie

Premi e nomination