I Viaggi Di Roby

Bottecchia. L’Ultima Pedalata


Director: Gloria De Antoni
Year of production: 2008
Durata: 53'
Tipology: documentario
Genres: biografico/sportivo
Country: Italia
Produzione: La Cineteca del Friuli
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: DigiBeta, colore
Titolo originale: Bottecchia. L’Ultima Pedalata

Storyline: Dopo aver vinto alcune tappe nel 1923, Ottavio Bottecchia fu il primo italiano ad aggiudicarsi il Tour de France, nel 1924, impresa che ripeterà anche l’anno seguente. Con il fondamentale contributo del giornalista Gianni Mura e di numerosi altri testimoni, Gloria De Antoni ripercorre le tappe principali dell’avventura umana e sportiva - dalla vittoria del Giro del Piave ai due mitici Tour - dell’indimenticato campione, e cerca di fare luce sul mistero della sua morte, avvenuta il 15 giugno 1927 a Gemona, in seguito all’incidente occorso dodici giorni prima lungo la strada che va da Cornino a Peonis, vicino Trasaghis, durante quello che sarebbe stato il suo ultimo allenamento. Le ricerche fatte in archivi, musei, biblioteche, centri di documentazione e il ritorno sui luoghi che hanno segnato la storia di Bottecchia, aiutano l’autrice a ricomporre le tessere di una vita intensa che lo vide primeggiare non solo sulle due ruote ma anche sui campi di battaglia. Come bersagliere ciclista si distinse infatti per atti di eroismo che gli valsero, nel 1917, la medaglia di bronzo al valor militare.

Periodo delle riprese: Dal 9 al 13 luglio 2007

"" è stato sostenuto da:
Euroleader
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Fondazione CRUP


Note:
Il documentario è stato realizzato per l'80° anniversario della morte del ciclista Ottavio Bottecchia.
I documenti filmati usati per il film provengono dall’Archivio Pathé - Gaumont di Parigi e dalla Cineteca del Friuli, insieme alle canzoni, tutte registrazioni originali degli anni Dieci e Venti. Altre immagini sono state fornite dall’Istituto Luce di Roma, dall’Archivio Renato Bulfon di Mortegliano e dal Museo del Ciclismo Alto Livenza di Portobuffolè.


Video


Foto