I viaggi di Roby

"Cara, ti Amo..." e le contraddizioni dell'universo femminile.


Il regista Gian Paolo Vallati riesce a creare un gruppo che funziona intorno a un'idea divertente. Un film a basso budget che nulla ha da invidiare ai grandi successi della stagione scorsa. Vincitrice del RIFF 2011, questa commedia "maschilista che piacer alle donne" arriva in sala grazie allo sforzo del regista e produttore che ha curato personalmente anche la distribuzione.



Una scena di "Cara, ti Amo..."
Nell'anno della commedia, "Cara, ti Amo..." ha il merito di esser stato girato in due anni. Dunque, malgrado sia in sala da venerd prossimo, l'idea di Gian Paolo Vallati non segue l'onda che fa botteghino, ma antecedente ad essa.

Il film, presentato a Roma al Cinema Aquila, divertente e affronta il tema del "maschio" e della "femmina" dal punto di vista del "maschio". Un po' come la canzone di Elio e le storie tese, "Cara, ti Amo..." mostra le contraddizioni dell'universo femminile viste da quattro amici, diversi ma uniti da un argomento determinante: le donne e il sesso.

Gian Paolo Vallati e il suo gruppo di attori riescono a parlare in maniera mai volgare di un argomento che potrebbe sembrare abusato, ottenendo, malgrado i limiti di budget che onestamente non si notano, un prodotto che non sfigura neanche davanti ai film campioni d'incasso della passata stagione. Forse i cognomi degli interpreti in cartellone, di certo non le qualit che tutti, attori e attrici, riescono a mostrare favoriti da un copione scorrevole e dai dialoghi credibili e frizzanti.

Il film, ambientato in una Roma trasteverina ma senza il clich della volgarit, da vedere, funziona e garantisce divertimento e qualche piccola e leggera riflessione sul rapporto tra i sessi.

I quattro interpreti principali sono Angelo Orlando, Luciano Scarpa, Alessandro Procoli e Massimiliano Franciosa. Tra le molte donne troviamo Emma Nitti, Sara Ricci, Nina Torresi ed Elda Alvigini; partecipazioni speciali di Lidia Vitale e di un irriconoscibile e divertente Gianmarco Tognazzi.

"Cara, ti Amo..." uscir venerd 7 ottobre tra le 10 e le 20 copie, solo in sale munite di sistema digitale e con un battage pubblicitario limitato e dunque il passaparola sar l'arma per portarlo al successo. Passate parole, lo merita.

03/10/2011, 16:06

Stefano Amadio