OFF - Ortigia Film festival
I viaggi di Roby

FESTIVAL DI ROMA Furio Scarpelli e i suoi "Tormenti"


Filiberto Scarpelli ha animato le tavole originali dello zio per dar vita a "Tormenti - Film Disegnato", con le voci di Mastandrea, Rohrwacher e Zingaretti.


FESTIVAL DI ROMA Furio Scarpelli e i suoi
"Una storia nata non con lo scopo di far esclamare allo spettattore un emozionato "Uh!", ma per fargli sussurrare un sommesso "ah", privo di esclamativo". Cos Furio Scarpelli, giornalista, sceneggiatore e fumettista, descrisse il suo "Tormenti", che avrebbe voluto far diventare prima una graphic novel e poi un film, ma che non riusc a realizzare prima della morte.

I sogni nel cassetto dello zio sono stati esauditi dal nipote Filiberto che ha dato vita a "Tormenti - Film Disegnato", presentato come evento speciale alla VI edizione del Festival Internazionale del Film di Roma. Non si tratta di un tradizionale cartoon, ma di un prodotto sperimentale creato facendo muovere le tavole originali, una scelta che lo rende affascinante ma inevitabilmente lento.

La storia ambientata a Roma durante il Ventennio e ruota attorno ad un triangolo amoroso, vissuto da personaggi semplici in tempi duri. Rinaldo Maria Bonci Paonazzi, un affascinate avvocato che, dopo aver sedotto la giovane Lolli per puro diletto, si accorge di amarla proprio nel momento in cui lei lo abbandona per seguire Mario, studente universitario e pugile. In bilico continuo tra il mel e la commedia, i personaggi si minacciano, si amano, si perdono e ritrovano in una Spagna scossa dall'insorgere della Guerra Civile.

A prestar loro le voci molti volti noti del cinema italiano, tra cui Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher e Luca Zingaretti. Nell'era del 3D e degli effetti speciali ultramoderni, "Tormenti - Film Disegnato" brilla come una piccola gemma, forte soprattutto dei testi ironici e commoventi di una delle pi grandi penne che la storia del cinema abbia mai avuto.

05/11/2011, 09:02

Antonio Capellupo