Meno di 30
I Viaggi di Robi

A Bastia la 24a edizione del Festival del Cinema Italiano


Dodici i film in concorso, sei fuori concorso, due dedicati ai pi giovani, quattro capolavori del passato e tanti ospiti a Bastia dal 4 all'11 febbraio 2012.


A Bastia la 24a edizione del Festival del Cinema Italiano
Giunge alla 24a edizione il Festival del Cinema Italiano di Bastia, che dal 4 alll'11 febbraio 2012 propone un "carrellata" di film italiani, divisi in quattro sezioni: concorso, fuori concorso, cine memoria e cinema giovani. Tanti gli ospiti presenti: Giovanni Veronesi, Daniele Gaglianone, Gianluca Arcopinto, Gennaro Nunziante, Ivano Marescotti, Giuseppe Battiston, Giuseppe Gagliardi, Gianluca Bertogna, Micheline Gardez, Oreste Sacchelli e J-Claude Mirabella.

Dodici i film in concorso: "Una vita tranquilla" di Claudio Cuppellini, "Terraferma" di Emanuele Crialese, "Una sconfinata giovinezza" di Pupi Avati, "Scialla !" di Francesco Bruni, "Tatanka" di Giuseppe Gagliardi "Genitori & Figli: Istruzioni per l'Uso" di Giovanni Veronesi, "Immaturi" di Paolo Genovese, "Nessuno mi puo giudicare" di Massimiliano Bruno, "Figli delle stelle" di Lucio Pellegrini, "Che bella giornata" di Gennaro Nunziante, "Ruggine" di Daniele Gaglianone e "Tutta colpa della musica" di Ricky Tognazzi.

La giuria del concorso composta da Yves Boisset (presidente), Sandra Carlotti, Marc Riolacci, Pascal Alessandri e Laurent Hrin ed assegner il premio della giuria per il migliore film, il premio per la migliore intepretazione maschile e femminile. Tra gli altri riconoscimenti, il premio del pubblico e il premio della giuria giovani.

Sei le opere fuori concorso: "Manuale damore 3" di Giovanni Veronesi, "Oggi sposi" di Luca Lucini, "Gianni e le donne" di Gianni Di Gregorio, "Il padre e lo straniero" di Ricky Tognazzi, "Vallanzasca" di Michele Placido e "Sette opere di misericordia" di Gianluca e Massimiliano De Serio.

Il festival presenta nella sezione Cine Memoria la riproposizione di alcuni capolavori del passato, quali "Amici miei" di Mario Monicelli, "Sedotta e abbandonata" di Pietro Germi, "Il giovedi" si Dino Risi e "La ragazza con la valigia" di Valerio Zurlini.

Infine due film dedicati ai ragazzi: "Senza arte n parte" di Giovanni Albanese e "Cose dellaltro mondo" di Francesco Patierno.

05/02/2012, 11:06

Simone Pinchiorri