I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

ITAKER - Una bella sorpresa fuori dai Festival


Toni Trupia presenta la sua opera seconda, prodotta e realizzata con l'aiuto di Michele Placido. Una storia che funziona e un gruppo di ottimi interpreti come pochi se ne sono visti quest'anno. Nel cast Francesco Scianna, Monica Birladeanu, Michele Placido, Nicola Nocella, Andrea Trovato e Pietro Bontempo. In uscita gioved 29 novembre in tutte le citt capozona distribuito da Luce Cinecitt


ITAKER - Una bella sorpresa fuori dai Festival
Andrea Trovato, Francesco Scianna e Nicola Nocella
Gli italiani all'estero nei primi anni 60 e il viaggio di un bambino in cerca del padre. "Itaker" affronta un argomento poco approfondito della nostra storia recente; la seconda ondata migratoria, dopo quella di inizio secolo verso le americhe.

Protagonista della vicenda una coppia strana: Benito, un poco di buono napoletano (Francesco Scianna) che per riuscire ad ottenere il passaporto, dopo un periodo di carcere, accetta di portare con s Pietro, un bambino (Tiziano Talarico) rimasto solo dopo la morte in Italia della madre, e ricondurlo dal padre, emigrato in Germania.

Toni Trupia autore anche della sceneggiatura con Michele Placido e Leonardo Marini, mostra di essere a suo agio dietro alla macchina da presa, capace di creare un prodotto di qualit sotto ogni aspetto. La storia, a parte qualche piccola caduta di tensione, regge bene e appare originale e coinvolgente; le immagini, con la fotografia di Arnaldo Catinari, sono di ottima fattura, tanto da non sembrare un film italiano per ricercatezza e scelta cromatica. E infine, fattore molto importante, la recitazione. Scelta di interpreti di qualit e direzione sul set, danno alle situazioni un sapore di credibilit raro nel nostro cinema recente, con caratteri ben scritti e misurati, malgrado il rischio alto di potenziali eccessi suggeriti dalla regionalit dei personaggi.

In testa Michele Placido, boss "vecchia maniera" della mala italiana in Germania, re dei magliari e uomo senza scrupoli. Poi Nicola Nocella, il toscano del gruppo degli operai con una storia personale pi sviluppata che deve affrontare una sessualit diversa da quella sognata nella sua vita livornese. Di buona fattura anche l'interpretazione di Monica Birladeanu, romena che tenta di uscire dalla sua relazione forzata con il boss, scegliendo una vita d'amore con il magliaro Benito. Minore ma intensa anche la prova di Pietro Bontempo, un altro degli operai, che finisce per impazzire di gelosia.
Infine il protagonista Francesco Scianna capace di affrontare un ruolo se non difficile, duro e spigoloso con ottimi argomenti interpretativi.
Accurati anche i costumi (Andrea Cavalletto) e le scene (Nino Formica), ricostruite in gran parte in Romania.

"Itaker" arriva al pubblico subito dopo il Festival di Roma e durante il Festival di Torino, rassegne rivali ma accomunate dalla cecit di non averlo scelto almeno per una sezione parallela. A Roma avrebbe fatto la sua figura anche in concorso.

22/11/2012, 17:15

Stefano Amadio