CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

I vincitori di Visioni Italiane 2014


I vincitori di Visioni Italiane 2014
20° Concorso nazionale per corto e mediometraggi
La giuria composta da Ursula Ferrara (regista), Daniele Gaglianone (regista), Mario Gianani (produttore), Bob Messini assegna il Premio al Miglior Film consistente in 1.000 Euro e nella distribuzione ad altri festival internazionali da parte di festival.movibeta.com:

37°4S di Adriano Valerio
Per la misura, l'eleganza, la grande intensità compositiva che suscitano autentica fascinazione
e attribuisce tre menzioni speciali a
OF YOUR WOUNDS (Sulle tue ferite) di Nicola Piovesan
Un film che riesce a mettere in luce, con raffinato simbolismo, il dramma della violenza subita nell'infanzia
ANIMO RESISTENTE di Simone Massi
Una testimonianza di ricordi dell'ultima guerra attraverso una carrellata di emozioni disegnate magistralmente e accompagnate da una suggestiva colonna sonora
A PASSO D’UOMO di Giovanni Aloi
Un film che racconta il malessere odierno in maniera concisa e lontana da ogni retorica
Premio per il miglior contributo tecnico
La giuria composta da studenti e docenti della Scuola di Ingegneria ed Architettura dell'Università di Bologna, assegna il premio per il miglior contributo tecnico a:
SECCHI di Edo Natoli
Particolarmente apprezzato per la tecnica realizzativa, la cura del dettaglio, la scelta dei cromatismi, la ironica umanizzazione dei personaggi

Premi Kinodromo – I mestieri del Cinema
Sceneggiatura: Preti
Fotografia: Stolen light
Scenografia: Un uccello molto serio
Costumi: Ehi muso giallo
Trucco: Of your wounds
Sound FX: Testa fra le nuvole
Musiche: 37*4S
Montaggio: Transumanza
Effetti speciali visivi: Un uccello molto serio
Recitazione: Of your wounds

VISIONI DOC 2014 - 12a edizione
La giuria composta da Anna de Manincor (regista), Paolo Pallavidino (produttore), Leonardo Di Costanzo (regista) ha deciso di assegnare per la 12a edizione di Visioni Doc, assegna il premio Visioni Doc/ Doc.it del valore di 1.000€ a:
POMODORO NERO di Antonio Laforgia, Rossella Anitori, Raffaele Petralla
Per la capacità di raccontare con poche e pertinenti immagini una realtà complessa e delicata, andando direttamente al cuore
Premio giuria under30 D.E-R
La giuria under30 D.E-R (Documentaristi Emilia-Romagna), coordinata da Angelita Fiore e composta da studenti del DAMS di Bologna e della Laurea Magistrale in Cinema Televisione e produzione Multimediale assegna al miglior documentario in concorso nella categoria Visioni Doc il premio D.E-R che consiste nella diffusione a livello regionale del documentario vincitore attraverso la rassegna Estate Doc 2013 – www.estatedoc.it – organizzata da D.E-R in collaborazione con l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna a
BRING THE SUN HOME di Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini
Per aver raccontato, attraverso la metafora della “luce”, protagonista della narrazione e della fotografia, la storia sconosciuta di un reale cambiamento all’interno di alcune comunità, reso possibile da un percorso di formazione interculturale e di ripensamento dei rapporti tra i generi e assegna una menzione speciale a:
POMODORO NERO di Antonio Laforgia, Rossella Anitori, Raffaele Petralla
Per la capacità di mostrare in modo semplice, intenso ed efficace le dinamiche quotidiane di sfruttamento ed emarginazione sociale che stanno alla base della produzione agricola su larga scala
Premio speciale Visioni DOC
Premio Speciale per la Comunicazione Storica e la documentazione del presente assegnato dagli studenti del Master di Comunicazione Storica dell’Università di Bologna coordinati dal prof. Mirco Dondi viene attribuito a
LA VERA STORIA DELL'UOMO PLASMON di Simone Del Grosso
Il sistema di narrazione concatenato tra micro e macrostoria, la minuziosa ricerca d'archivio delle fonti, l'utilizzo di differenti linguaggi comunicativi, rendono La vera storia dell'uomo Plasmon un valido prodotto culturale di divulgazione storica. Di particolare pregio l'utilizzo delle testimonianze, che si pongono in efficace equilibrio tra memoria collettiva, emotività ed oggettività storica. La storia personale di Fioravante Palestini s'intreccia in modo indissolubile con la storia d'Italia degli anni '70-'80 diventandone un ottimo strumento di lettura e di comprensione. L'indagine storica beneficia, inoltre, di un sapiente utilizzo delle tecniche di montaggio e dei linguaggi cinematografici.

VISIONI AMBIENTALI - 14a edizione
La giuria Visioni Ambientali attribuisce il primo premio di 500€ offerte da Villaggio della Salute + / Mare Termale Bolognese a:
BANDA RICICLANTE di Davide Rizzo
Uno sguardo rivolto al futuro, a quelle generazioni che dovranno interessarsi sempre di più alla salute del pianeta. Di questo racconto ci hanno colpito in particolare le opinioni dei bambini, talvolta espresse in maniera simpatica e semplice, talvolta con una consapevolezza enorme. I formAttori con la loro vivacità riescono a catturare l’attenzione dei bambini con attività molto divertenti che coinvolgono anche lo spettatore, lasciandolo con un messaggio di speranza.
Il secondo premio di 300€ offerte da Villaggio della Salute + / Mare Termale Bolognese a:
WASTE AFRICA di Matteo Lena
Un fiume praticamente inesistente perché completamente ricoperto di rifiuti elettronici e tecnologici. È questa l’immagine ricorrente di questo cortometraggio che impietrisce gli spettatori nel mostrare quanti rifiuti vengono portati da ogni parte del mondo in Africa, rendendo tangibile la consapevolezza del traffico illecito di rifiuti elettronici al quale anche il nostro paese contribuisce. Un pugno allo stomaco, raccontato dal punto di vista di un bambino, reso ancora più di impatto dal contrasto con i suoi sogni per il futuro e con la cultura imperante del consumismo.
Il terzo premio di 200€ offerte da Villaggio della Salute + - Mare Termale Bolognese a:
PAROLE SOSTENIBILI di Marco Dazzi
Girato in pellicola Super 8, in questa forma apparentemente “vintage” si nasconde un contenuto attuale. Un insieme di opinioni di esperti che, da un paese all’altro, esprimono i significati del termine sostenibilità. Un racconto pulito e autorevole a più voci, capace di affrontare i molteplici e complessi aspetti delle grandi sfide che attendono il nostro pianeta, in un collage di punti di vista attuali che riprende anche i grandi personaggi della storia ambientale, particolarmente apprezzabile da un pubblico esperto e sensibile.
a Giuria composta da studenti del progetto “Ambiente si laurea” della Regione Emilia-Romagna, coordinati da Sara Branchini del Centro Antartide e da Marco Galaverni del WWF, per la 14a edizione di Visioni Ambientali 2014 attribuisce una menzione a speciale WWF:
MISSIONE NATURA di Guglielmo Bianchi e Luana Mastria
Sono state affrontate tematiche ambientali di notevole attualità con la semplicità e la creatività dei bambini. La voce giocosa dei narratori, i colori vivaci della plastilina, la tecnica di stop-motion, catturano l’attenzione dello spettatore in modo coinvolgente. Bastano 5 minuti di animazione per convincere che per avere un futuro bisogna perseguire un obiettivo: Missione natura

VISIONI ACQUATICHE - Mare Termale Bolognese - 2a edizione
Visioni Acquatiche, realizzato insieme a Mare Termale Bolognese, nasce per premiare quei film che affrontino il tema dell'acqua come fonte di vita, benessere, salute e turismo, in modo originale e creativo:
1° Premio del valore di 500€ viene assegnato a:
VALENTINE di Mattia Francesco Laviosa
Una storia dolceamara che in pochi minuti fa vivere il flusso di una vita intera e lascia una profonda nostalgia di spazi di libertà.
2° Premio del valore di 300€ va a:
LEA di Dario Gorini
Un intreccio toccante che tra realtà e immaginazione racconta di genitori e figli, imposizioni familiari e identità liquide.
3° Premio del valore di 200€ viene assegnato a:
STRUZZO! di Alessandro de Cristofaro
L'irriverente e beffarda contrapposizione fra l'imbarbarimento contemporaneo e il rifugiarsi nell'idillio della cultura mostra tutti i rischi dell'immobilizzarsi su una posizione...

VISIONI SARDE - 1a edizione
La Giuria di Visioni Sarde – Fasi composta da Bruno Culeddu, Marcello Fois, Alberto Masala, Bruno Mossa, Tonino Mulas
attribuisce il 1° premio di 1.000€ a:
BUIO di Jacopo Cullin e Joe Bastardi
La giuria ha deciso di premiare Buio perché, sebbene in maniera leggera, delicata e divertente, il film appare come una metafora dell’attuale condizione della Sardegna. Ne traspare un segnale di speranza mai come oggi necessario: la vita offre sempre una possibilità che bisogna cogliere con entusiasmo infantile. Un apprezzamento anche per l’interpretazione e la fotografia.
attribuisce il 2° premio di 500€ al film
BELLA DI NOTTE di Paolo Zucca
Il corto, che narra la figura de s'Accabadora, vince una sfida: realizzare con tecnica grafica apprezzabile un’opera che, evocando i toni oscuri del romanzo gotico ottocentesco rivisto in chiave etnografica, riesce ad offrire elementi stilistici di grande originalità.
Premio Giovani Fasi
La Giuria di Visioni Sarde – Giovani Fasi composta da Chelu Deiana, Mattia Lilliu, Anna Manca, Giancarlo Palermo attribuisce il premio di 500€ al film
JOVID di Silvia Perra
Premiamo questo film perché propone uno sguardo nuovo, spogliato da quella connotazione identitaria/regionalista che sembrava essere diventata una costante imprescindibile nella giovane cinematografia sarda. Ma soprattutto premiamo questo film per la bellezza dell'attorialità e dello scrutamento di essa attraverso la macchina da presa: due elementi così essenziali del linguaggio cinematografico che, da soli, hanno saputo toccare profondamente l'animo di noi spettatori.
e attribuisce una menzione a
BUIO di Jacopo Cullin e Joe Bastardi
Film che è sapientemente riuscito a impastare le connotazioni identitarie e regionaliste in una commedia che ci ha divertiti moltissimo.

03/03/2014, 15:47