I viaggi di Roby

BAFF 12 - Dal 29 marzo al 5 aprile


Stefano Della Casa nuovo direttore artistico. Claudia Potenza la madrina.


BAFF 12 - Dal 29 marzo al 5 aprile
Giunto alla dodicesima edizione il B.A. Film Festival, da questanno con la direzione artistica di Stefano Della Casa, un piccolo ma combattivo festival che si svolge in una citt che ama il cinema: nella zona di Busto concentrato il pi alto numero di Cineforum di tutta Italia, a Busto Arsizio attivo da anni lIstituto Cinematografico Michelangelo Antonioni, scuola di eccellenza per la preparazione al lavoro del cinema, e opera anche una Film Commission che ha come scopo lattrazione sul territorio di produzioni cinematografiche e televisive.

Dichiara Stefano Della Casa: Limminenza dellExpo 2015 trover nel BAFF unattenzione strategica. Lo slogan non di solo pane che caratterizza ledizione 2014 vuole essere un preciso contributo che sar declinato in molti modi, perch la cultura una componente importante del Made in Italy. Vogliamo fare del BAFF un festival pop, una festa aperta a tutti e non solo agli addetti ai lavori, un momento che coniughi approfondimento e piacere del film, divertimento e cultura e che sia vissuto dal pubblico come una manifestazione amica, piacevole e accogliente. Grande spazio sar quindi dato agli incontri, che saranno aperti a tutti e che coinvolgeranno i grandi capolavori della storia del cinema ma anche i film che vedremo prossimamente. Sar un festival che vuole abbattere le barriere, e su una di queste abbiamo deciso di compiere un passo decisivo: la rassegna Made in Italy, asse portante della selezione di novit, presenter insieme film per il cinema, fiction televisive, documentari, animazione e videoarte. In questo modo, il BAFF vuole dichiarare apertamente che ritiene superate le divisioni tra questi diversi modi di raccontare.

Madrina del festival sar questanno lattrice Claudia Potenza, interprete di diverse produzioni italiane, tra cui "Basilicata coast to coast" e "Una piccola impresa meridionale" di Rocco Papaleo e "Magnifica presenza" di Ferzan Ozpetek, in televisione nel 2011 stata al fianco di Checco Zalone in
"Resto Umile World Show".

La dodicesima edizione del B. A. Film Festival segna per la manifestazione una nuova partenza con un deciso cambio di prospettiva.
La sezione Made in Italy, asse portante della selezione con novit e anteprime, abbandona la consueta struttura di concorso per lungometraggi, per caratterizzarsi invece come unampia vetrina per opere filmiche e non solo, selezionate per il loro interesse artistico. Made in Italy, vedr la partecipazione di nomi importanti che saranno protagonisti di proiezioni, incontri e Masterclass.

Ad aprire il Festival e inaugurare la sezione sabato 29 marzo sar un grande autore del cinema italiano, Ferzan Ozpetek, che incontrer il pubblico per una chiacchierata sul cinema e introdurr la proiezione del suo ultimo film "Allacciate le cinture". Il regista Stefano Tummolini presenter la sua opera seconda, il film "Lestate sta finendo", una riflessione sul senso di responsabilit dei giovani doggi. Tra le anteprime, "Il Pretore" (uscita in sala: 3 aprile) di Giulio Base con Sarah Maestri, Francesco
Pannofino ed Eliana Miglio. Saranno presenti in sala il regista Giulio Base e gli interpreti Francesco Pannofino (che il 2 aprile terr una masterclass), Sarah Maestri e Mattia Zaccaro Garau.

Il regista Antonio Morabito incontrer il pubblico in occasione della proiezione del suo ultimo film "Il venditore di medicine": con la partecipazione di Marco Travaglio, il film racconta lo scandalo del comparaggio in campo farmaceutico. E ancora, in anteprima il tv movie "Una villa per due", di Fabrizio Costa con Giampaolo Morelli. Il film fa parte del ciclo Purch finisca bene, cinque film per la tv prodotti da Pepito Produzioni, ed andr in onda su Rai Uno. In sala a presentare il film ci saranno il regista Fabrizio Costa, linterprete Giampaolo Morelli e il produttore Agostino Sacc. Da segnalare, tra gli eventi speciali, Elisabetta Sgarbi che presenter al pubblico il suo ultimo film "Racconti damore". Insieme a lei in sala ci saranno gli interpreti Antonio Laudadio, Ivana Pantaleo e Andrea Renzi.

Centinaia di studenti in platea per assistere a una proiezione, pronti a confrontarsi, al termine, con autori, attori, sceneggiatori, direttori della fotografia, montatori e altri professionisti del mondo del cinema. Questa la collaudatissima formula di Made in Italy Scuole, storica sezione del festival dalla dichiarata mission educativa, che propone ai ragazzi film particolarmente significativi del panorama cinematografico italiano contemporaneo. La rassegna, considerata dagli ospiti unutile occasione per sondare gusti e umori del pubblico giovane, e avere un punto di vista spesso inconsueto sulla loro opera, organizzata come concorso: agli studenti assegnato il doppio ruolo di spettatori e giudici. Questanno, la fortunata formula, si arricchisce grazie alle Masterclass con nomi del calibro di Marcello Cesena e Francesco Pannofino.

Le Giornate del cinema di animazione allinterno del festival riprendono le storiche giornate dedicate al cinema di animazione internazionale organizzate a Busto Arsizio nei primi anni 70. Le giornate, forti di questa importante tradizione, continuano a esplorare i mondi, le tecniche e i linguaggi del cinema di animazione, ospitando incontri con autori ed eventi/performance che fotografano lo scenario italiano e internazionale dellanimazione.

Ospiti della XII edizione del BA Film Festival, il 30 Marzo 2014 presso lo Spazio Festival (Piazza San Giovanni), dalle ore 16.00, saranno Enzo dAl ed Anna Laura Cantone con Maricla Affatato. Si inizier con la premiazione del concorso rivolto alle scuole elementari: prendendo ispirazione dalla serie "Pip, Pup e Rosmarina" e dal titolo del BAFF 2014, Non di solo pane, gli alunni delle scuole primarie sono stati invitati a inventare nuove storie e avventure per i tre personaggi, di cui Enzo d'Al sceglier il testo vincitore. Seguir la proiezione dello speciale TV di 22 "Pip, Pup e Rosmarina e Il Flauto Magico" e un laboratorio creativo con lartista Anna Laura Cantone, dal titolo Disegna sulle ali della Fantasia. Levento sar coordinato e presentato dallautrice e produttrice Maricla Affatato.

Effetto cinema da sempre la sezione del festival dedicata al racconto del fare cinema. La de/tection di un universo esplorato attraverso doc, ritratti, backstage, making of, speciali, interviste, materiali inediti. La missione che ci si dati negli anni stata quella di costruire una memoria del cinema italiano che disvelasse storie, segreti, visioni, aneddoti. Tra i materiali che comporranno la sezione, sar proiettato 1964 il tuo anno, film realizzato con materiali darchivio dellIstituto Luce che racconta in una sequenza di amarcord i fatti pi significativi della storia italiana e del mondo. In programma anche "Tutte le storie di Piera", il docu-film su Piera Degli Esposti, in cui la straordinaria
attrice si racconta, ripercorrendo i momenti salienti della sua vita e della sua lunga carriera cinematografica e teatrale. Le sue parole si alternano alle testimonianze di amici e colleghi: da Marco Bellocchio a Paolo Sorrentino, ai fratelli Taviani, passando per Lina Wertmuller e Tornatore. Sar presente in sala il regista Peter Marcias.

La memoria del Cinema, una delle novit della dodicesima edizione del festival, prender ogni anno in considerazione uno o pi film e li racconter attraverso la testimonianza di personaggi del mondo dello spettacolo che a vario titolo vi hanno lavorato o che vi sono legati per motivi differenti. La sezione realizzata in collaborazione con il programma culto di Radiotre Hollywood Party: gli incontri verranno registrati in forma audio per essere trasmessi allinterno del programma nella sezione Il cinema alla radio (Radio3), e filmati dagli studenti ICMA, con lintento di realizzare video lezioni ad uso docenti del CUC (il coordinamento degli insegnamenti di Storia del Cinema), interessati a questa opportunit come attivit integrativa dei loro corsi. La sezione questanno prevede la proiezione di film scelti e commentati dal vivo da Francesco De Gregori, Marcello Cesena e Giorgio Arlorio. Il primo
appuntamento luned 31 marzo sar con Francesco De Gregori che commenter il film di Roman Polansky "Rosemarys Baby".

Ulteriore novit del B.A. Film Festival 2014, la sezione Gli eroi della carta stampata vuole essere un ricordo e un omaggio dedicato a grandi personalit del mondo del giornalismo e della critica cinematografica, firme prestigiose che hanno contribuito con i loro scritti a diffondere la cultura filmica e a stimolare, negli anni, un dibattito costruttivo. Lappuntamento, che diventer fisso nelle prossime edizioni, prevede convegni, proiezioni e presentazioni di libri. La sezione inaugura con un ricordo di Tullio Kezich, critico illustre ma anche sceneggiatore, produttore, drammaturgo e saggista di vera eccellenza. Venerd 4 aprile saranno proiettati "I recuperanti" di Ermanno Olmi, sceneggiato da Tullio Kezich insieme a Rigoni Stern, e "Noi che abbiamo fatto la dolce vita", diario sugli uomini e le donne che fecero La dolce vita, il "film che non sarebbe dovuto finire mai", firmato dal critico e amico di Fellini, Tullio Kezich, e dal grande documentarista Gianfranco Mingozzi. Seguir un incontro con Alessandra Levantesi e Maurizio Porro.

La serata di chiusura sar una grande festa, con tanti ospiti a sorpresa che saranno annunciati durante il festival.

17/03/2014, 16:44