Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

Note di produzione di "Sangue Sparso"


Note di produzione di
“Sangue sparso” nasce, come idea, all’interno dell’Associazione culturale “La Giara Nera”, associazione che sul territorio si occupa di cultura e di sociale.
Abbiamo creduto in questo progetto sin dalla lettura della sceneggiatura, che ci è sembrato affrontasse un periodo difficile e complesso come gli anni di piombo in Italia ed in particolar modo a Roma con la semplicità della realtà quotidiana, senza fronzoli.
La stessa sceneggiatrice/regista ha seguito il casting passo dopo passo, quello che ne è uscito è stato un cast fatto non di nomi altisonanti e conosciutissimi, piuttosto abbiamo approvato l’idea della regista che per fare un film “vero” fosse indispensabile avere un cast di persone “vere”, dunque preparate, certamente, ma senza fare uso di “nomi”, anche al fine di non mettere un evidenza un personaggio piuttosto che un altro e di non creare “miti”. Abbiamo visto spesso, nella storia del cinema italiano, come un personaggio anche dai connotati negativi, se interpretato da un attore di grido, automaticamente si trasforma in un eroe. Ecco, abbiamo voluto evitare questo. Le persone la cui storia raccontiamo nel film sono persone qualunque, molte delle vicende affrontate sono storie vere, e così devono restare nell’immaginario collettivo: persone vere, storie vere, che avrebbero potuto far parte della quotidianità di chiunque in un’epoca difficile, tortuosa, di grande incertezza sociale.