Meno di 30
I Viaggi di Robi

1992 - Un trampolino per la nostra Storia


La nuova serie di Sky Atlantic un Made in Italy di qualit. Scritta da Stefano Sardo, Ludovica Rampoldi e Alessandro Fabbri sar in onda dal 24 marzo per 10 puntate dirette da Giuseppe Gagliardi. Nel cast Stefano Accorsi, Miriam Leone, Tea falco, Guido Caprino, Domenico Diele e Alessandro Roja. Una ricostruzione interessante del momento in cui cominci la fine della Prima Repubblica


1992 - Un trampolino per la nostra Storia
Tea Falco e Stefano Accorsi in "1992"
Fossero tutte cos le serie tv italiane! La nostra produzione televisiva cresce di qualit e lentamente, come nel resto del mondo occidentale, si avvicina al livello del cinema e "1992" un altro passo in avanti.

La ricostruzione dell'anno di Mani Pulite attraverso le storie di personaggi marginali e d'immaginazione funziona, trascinando lo spettatore in un passato che sembra ieri ma che in realt ormai storia e costume. I personaggi principali della vicenda giudiziaria che dal '92 in poi coinvolse politici e imprenditori annullando un'intera classe dirigente, ci sono tutti; da Antonio Di Pietro a Marcello Dell'Utri, dai nuovi politici della Lega ai vecchi socialisti e democristiani passando per i "cumenda" lombardi sempre pronti ad imboccare la via pi facile, e illegale, per chiudere un affare.

A un'accurata ricostruzione scenografica e di costumi si affianca la regia d'effetto di Giuseppe Gagliardi, capace di trattenere l'attenzione dello spettatore con l'improvvisa alternanza di dettagli e totali. Anche la sceneggiatura sembra scritta sulla base di un' approfondita ricerca storica, indispensabile per far entrare nella vicenda anche i pi giovani o i meno accorti.

L'unico neo della serie targata Sky Atlantic lo stile sempre molto sostenuto con cui sono scritte, girate e montate le scene; un parossismo spinto dal ritmo incessante della musica che non lascia un momento di respiro ai personaggi e alla storia, rendendo la vicenda meno vera e credibile di quello che in realt fu. Ogni sguardo determinate, ogni dialogo decisivo, ogni battuta sembra dover essere l'ultima con il risultato di non dare tempo alla sedimentazione dei fatti e spazio all'approfondimento naturale e umano dei personaggi.

Ideatore e protagonista Stefano Accorsi nei panni del pubblicitario di Publitalia in procinto di trasferire il marketing dal commercio alla politica. Poi la sempre pi interessante Miriam Leone e lo spessore di Tommaso Ragno che con Domenico Diele ingaggia un duello personale giudiziario, di vendetta e di ottima recitazione.

23/03/2015, 18:59

Stefano Amadio