Meno di 30
I Viaggi di Robi

FILM IN TV - I consigli di CinemaItaliano per martedì 2/06


Un Classico della commedia italiana, Vicari e Mastandrea, Manfredi cameriere a Londra, Paolo Virzì e l'Arbitro di paolo Zucca con Accorsi e Cucciari


FILM IN TV - I consigli di CinemaItaliano per martedì 2/06
Stefano Accorsi è l'Arbitro di Paolo Zucca, alla Mostra di Venezia 2013
Raitre (canale 3) ore 10.25

"Guardia, guardia scelta, brigadiere e maresciallo"

1956. Durata: 100’, regia di Mauro Bolognini, con Alberto Sordi, Peppino De Filippo, Aldo Fabrizi, Nino Manfredi, Gino Cervi

Trama: Le vicende di quattro agenti della polizia municipale. Dall’agente inflessibile che multa tutti a quello il cui unico pensiero è fare carriera come compositore, dal brigadiere che si barcamena tra lavoro e figli al maresciallo che cerca di tenere a bada i suoi sottoposti.

Commento: Commedia che vuole mettere in risalto i rapporti conflittuali tra cittadini e vigili urbani. Si ride grazie a un cast ricco e di livello. Indimenticabile la scena in cui Alberto Sordi, chiamato a tradurre in francese “Il giardino di mia zia” lo fa con un improbabile “le jardin de ma ziii”.

Curiosità: In una scena, nelle vesti di un vigile pugile, appare un giovane Mario Brega.

Iris (canale 22) ore 15.00

"Velocità massima"

2002. Durata: 111’, regia di Daniele Vicari, con Valerio Mastandrea, Cristiano Morroni, Alessia Barela

Trama: Roma. Il titolare di un’autorimessa assume, a titolo gratuito, un apprendista. Insieme mettono a punto un’automobile in grado di vincere le corse clandestine che si tengono nella zona dell’Eur.

Commento: La pellicola, supportata dalla recitazione credibile dei due protagonisti, si segue dall’inizio alla fine grazie anche a una sceneggiatura non superficiale.

Curiosità: Il film è il primo lungometraggio realizzato da Daniele Vicari, che fino ad allora aveva girato tre documentari e un cortometraggio. La pellicola è valsa al regista un David di Donatello come Miglior regista esordiente.

Raitre (canale 3) ore 15.15

"Spaghetti house"

1982. Durata: 109’, regia di Giulio Paradisi, con Nino Manfredi, Leo Gullotta, Gino Pernice, Renato Scarpa

Trama: Domenico, cameriere italiano che lavora a Londra, sogna di aprire un ristorante tutto suo insieme ad alcuni connazionali. I suoi desideri però non si realizzano perché una banda armata, nell’intento di rapinare il locale, sequestra l’uomo e i suoi colleghi.

Commento: Tragicommedia forse un po’ troppo stereotipata, soprattutto nella descrizione degli italiani brava gente, che vede Nino Manfredi, qui nelle vesti anche di cosceneggiatore, mattatore assoluto.

Curiosità: La pellicola si ispira a un fatto di cronaca realmente accaduto nel 1975 e conosciuto come lo “Speghetti House siege”, ovvero “l’assedio della Speghetti House”.

Rai Movie (canale 24) ore 23.45

"Tutti i santi giorni"

2012. Durata: 102’, regia di Paolo Virzì, con Luca Marinelli, Thony, Micol Azzurro, Claudio Pallitto

Trama: Guido, appassionato di letteratura e storia antica, lavora come portiere di notte in un albergo e convive con Antonia, cantante che arrotonda lo stipendio in un autonoleggio. I due si amano, sognano di avere un figlio, e si confrontano con la realtà che li circonda.

Commento: Commedia sentimentale di Paolo Virzì che racconta con tenerezza la storia d’amore di due giovani alle prese con gioie e dolori. Il regista toscano non risparmia una critica ai problemi che affliggono la società odierna, dal precariato alla realtà delle periferie, in questo caso romane, così ricche di centri commerciali e villette, ma così vuote culturalmente.

Curiosità: Il film prende ispirazione dal libro “La generazione” di Simone Lenzi.

Sky Cinema Cult (canale 314)

"L’arbitro"

2013. Durata: 90’, regia di Paolo Zucca, con Stefano Accorsi, Geppi Cucciari, Jacopo Cullin, Alessio Di Clemente

Trama: In Sardegna, due squadre di terza categoria, appartenenti a due paesi rivali tra loro, lottano per la vittoria del campionato. Parallelamente alla vicenda dei due club, viene raccontata la storia dell’arbitro Cruciani, il quale sogna di prendere parte a una finale per consacrarsi definitivamente.

Commento: Realizzato in bianco e nero, il film di Paolo Zucca, che prende spunto dal suo omonimo cortometraggio realizzato nel 2009, parla del potere sia esercitato che subito. Una pellicola sorprendente che diverte e si lascia guardare grazie anche al cast, che porta in scena personaggi non particolarmente complessi ma che bucano lo schermo.

Curiosità: Tra i personaggi presenti nel film figura quello di Candido, il cui ruolo è ricoperto da Marco Messeri. Questa figura è ispirata a quella di Innocenzo Mazzini, ex vicepresidente della Figc, coinvolto nell’inchiesta denominata Calciopoli.

Premium Cinema (canale 311) ore 21.15

"E io non pago – L’Italia dei furbetti" 1a Tv

2012. Durata: 108’, regia di Alessandro Capone, con Maurizio Mattioli, Maurizio Casagrande, Jerry Calà, Valeria Marini

Trama: Due agenti della Guardia di Finanza vengono mandati in incognito nella costa nord della Sardegna. Qui scoprono un giro enorme di evasioni fiscali.

Commento: La commedia descrive le cattive abitudini di una certa Italia. Il film, di grana meno grossolana rispetto alle pellicole natalizie o ferragostane, presenta comunque degli spunti interessanti. Ben assortita la coppia Mattioli Casagrande.

Curiosità: La storia del lungometraggio prende spunto dai tanti blitz fiscali effettuati dalla Guardia di Finanza nel 2012 durante il governo Monti.



A cura dì Niccolò Di Francesco

02/06/2015, 09:36