CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

IO CHE AMO SOLO TE - Il ritorno di Scamarcio e Chiatti


Un matrimonio con mille dubbi, un amore che non può non andare a buon fine. In una Puglia misteriosa e mai vista una commedia corale con qualche intuizione e molto già visto. Nel cast oltre a Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti, Michele Placido, Maria Pia Calzone, Luciana Littizzetto, Eugenio Franceschini, Antonella Attili, Dario Bandiera. Il nuovo film di Marco Ponti sarà in sala da giovedì 22 in 450 copie distribuito da 01.


IO CHE AMO SOLO TE - Il ritorno di Scamarcio e Chiatti
Laura Chiatti e Riccardo Scamarcio
Damiano e Chiara si devono sposare ma hanno mille dubbi. Del resto anch'io avevo dei dubbi sull'andare a vedere il film, perché tra la pioggia annunciata, un traffico letale, giacca o maglione, e l'idea di una commedia pugliese alle 10 di mattina... siamo umani.

Comunque, è la vita... "Io che Amo solo Te" di Marco Ponti, tratto dall'omonimo romanzo del suo amico Luca Bianchini, è la classica commedia matrimoniale che tra preparativi, intrecci, ultime avventure, chiesa e ricevimento ci racconta un pezzo di umanità che alla fine si assomiglia in tutto il mondo.
Interessa? Fa ridere? Fa riflettere? Chissà, a ognuno dà sicuramente qualcosa, dal sogno di sposare Riccardo Scamarcio o Laura Chiatti, al sogno della giornata più bella della vita, dal sogno di tradire Laura Chiatti con Valentina Reggio, a quello dell'avventura di Laura Chiatti con Michele Venitucci. Per finire con la soddisfazione di una bella giornata in compagnia di amici e parenti, tra i quali c'è sempre il personaggio divertente e fuori dagli schemi le cui gesta verranno ricordate negli anni a venire scorrendo le foto della cerimonia.

Nel film di Marco Ponti c'è forse un aspetto interessante in più, forse non del tutto ben riportato sullo schermo, e non è il centesimo coming out omosessuale, ma la possibilità che il matrimonio sia causa di infelicità, oltre la felicità del giorno della cerimonia, e che per tutta la vita ce se ne debba pentire. Così, di fronte ai dubbi di Damiano e Chiara, ci sono i rimorsi di Don Mimì (Michele Placido), padre di Damiano, e Ninella (Maria Pia Calzone) madre di Chiara, i quali da una vita sono segretamente innamorati, per quanto possa essere segreto qualcosa in un paese come quello del film.

È lì in fondo, la domanda giusta del film: abbiamo fatto la scelta giusta? Ieri come oggi è una domanda che si ripropone ogni volta, ma "Io che Amo solo Te" non è certo in grado di illuminarci più di tanto.

13/10/2015, 16:43

Stefano Amadio