OFF - Ortigia Film Festival
I Viaggi Di Roby

VISIONI ITALIANE 24 - I premi


VISIONI ITALIANE 24 - I premi
Visioni Italiane Bologna
Premio Visioni Italiane
VALPARAISO di Carlo Sironi.
Motivazione: Per la grazia e la lucidità con cui affronta il conflitto insito nella maternità, a cui il contesto del dramma migratorio – raccontato con pudore – aggiunge verità e forza

Menzione Speciale Visioni Italiane
IL LUPO (DER WOLF) di Benjamin Thum
Motivazione: Una regia sapiente, dove la bellezza delle immagini è al servizio di un racconto epico ed emozionante.

Menzione Speciale Visioni Italiane
MAGIC ALPS di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi
Da una storia vera, una rappresentazione straziante e poetica della contraddizione del vivere contemporaneo.

Premio Visioni Doc | Doc/it - Associazione Documentaristi Italiani
APERTI AL PUBBLICO di Silvia Bellotti
Motivazione: Per la capacità di “entrare” con uno sguardo delicato e discreto in un microcosmo kafkiano e popolare, dove un’umanità viva e disperata si lascia raccontare senza pudore.

Menzione Speciale Visioni Doc
THE GOOD INTENTIONS di Beatrice Segolini e Maximilian Schlehuber
Motivazione: Un film personale e catartico sulla violenza familiare, che ha il coraggio di affrontare il dolore rimosso, la complicità del silenzio e scavare nell’ambivalenza dei sentimenti.

Premio Speciale Visioni Doc per la Comunicazione Storica e la Documentazione del Presente
IL CLUB DEI 27 di Mateo Zoni.
Motivazione: Per la sapiente commistione tra realtà e finzione, per la pregevole resa tecnica, ma soprattutto per la scanzonata rappresentazione della pervicacia di chi, a dispetto delle avversità, fa del proprio meglio per difendere la cultura e la bellezza.

Premio Giovani - Visioni Doc
Motivazione: Il documentario racconta, in maniera originale, il sogno di un ragazzino di affermare l’ammirazione che prova verso il suo idolo con determinazione e creatività. La fotografia e il montaggio esaltano alla perfezione la sua visione di realtà. Noi ragazzi abbiamo colto in questo documentario la metafora del ritornello che sentiamo sempre più spesso: ” Questo non è un paese per giovani.

Premio Giuria D.E-R Associazione Documentaristi Emilia Romagna
FUGH INT I SCAPAIN di Marco Landini e Gianluca Marcon

Premio Young for Young per la migliore opera che affronti il mondo dell'infanzia e dell'adolescenza
DENISE di Rossella Inglese
Motivazione: Per l’autenticità con cui viene rappresentata l’adolescenza, per la forza disturbante del racconto, per la straordinaria interpretazione di Gaia Carbini

Premio Giuria dei Giovani Studenti del Liceo delle Scienze Umane Laura Bassi di Bologna
PEGGIE di Rosario Capozzolo
Motivazione: Il film racconta, attraverso i ricordi della signora Peggie, come vivono le persone affette da demenza senile. Questo argomento molto forte viene raccontato con una sorprendente semplicità che fa venire la pelle d'oca, soprattutto, grazie alle interpretazioni emozionanti dei protagonisti e alla regia e fotografia che sono determinanti per la loro perfezione.

Premio per il Miglior Contributo Tecnico
IL LUPO (DER WOLF) di Benjamin Thum

Premio "I(n)soliti ignoti"
GATTA CENERENTOLA di Alessandro Rak, vanCappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone

Premio Visioni Ambientali
LA FINESTRA SUL PORCILE di Salvo Manzone
Motivazione: Per essere riuscito a rappresentare, a partire da un caso personale, un'indagine sulla comunità palermitana e sull'emergenza rifiuti, e a restituire un'acuta riflessione sull'inciviltà dilagante.

Terzo Premio Visioni Acquatiche
LU PISCATORI di Simone Marangi
Storia poetica in cui l’oro che il tramonto lascia sull’acqua è allegoria di un tesoro ancora più prezioso, che il protagonista troverà solo solcando un mare di racconti.

Secondo Premio Visioni Acquatiche
ACQUACOLLAGE N°1 di Francesco Scarponi
Motivazione: Una tecnica originale per raccontare, goccia a goccia, le permutazioni dell’acqua, in un unico grande collage che fa restare incollati allo schermo.

Primo Premio Visioni Ambientali
MOBY DICK di Nicola Sorcinelli
L’imbarcazione diventa metafora della vita che ognuno di noi conduce, con la possibilità di incontrare altri destini, ognuno col suo carico segreto di fatiche e speranze.

06/03/2018, 13:46

Simone Pinchiorri