Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

VENEZIA 75 - "Les Estivants" di Valeria Bruni Tedeschi


La casa in Costa Azzurra e la villeggiatura di Valeria e famiglia. Amori che finiscono, altri che nascono tra bicchieri sempre pieni e perenne tensione nell'aria. Con la Riccardo Scamarcio, Valeria Golino, Bruni Tedeschi e un gruppo di bravi attori francesi. Presentato in Selezione Ufficiale Fuori Concorso, il film uscirà il 20 dicembre con Lucky Red


VENEZIA 75 -
Riccardo Scamarcio e Valeria Bruni Tedeschi
La speranza è che incassi più di "A Casa tutti Bene" di Gabriele Muccino. Perché in fondo si tratta dello stesso film, scritto meglio (più credibile), recitato meglio (sono francesi…), girato peggio (Muccino è bravo) solamente ambientato un paio di gradini più su nella scala sociale (lì burini ripuliti, qui nobili decaduti).

Valeria Bruni Tedeschi è sempre brava a mettere in scena il suo mondo e la sua famiglia e in questo "Les Estivants" ("The Summer House” – “La casa al Mare" insomma…) non si riesce a percepire, come sempre del resto, in che posizione si metta per affrontare il racconto. È neutra? Perché, visti i partecipanti amici e parenti, potrebbe esserlo con una visione esterna, quasi documentaristica, per mostrare agiatezza, whiskey, decadimento, scontro sociale, sfascio familiare, aridità personale e molto altro. È critica? Cioè mostra le stesse cose per denunciarle, perché ha aperto gli occhi e dopo 50 anni non ne può più, oppure è compiaciuta? E dunque in fondo si adagia a mostrare un gruppo come tanti, crudele, freddo, cinico, ma anche pieno di debolezze e bisognoso d’affetto, nei piani alti della villa come nelle cucine o in giardino.

"Les Estivantes" è la prosecuzione ideale di “Un castello in Italia” (il prossimo sarà “Lo Chalet a Zermatt”? Con la famiglia che si ubriacherà, dicendosi tutto senza fermarsi neanche davanti a una tempesta di neve…) e continua un percorso tra la psicanalisi e il cinematografo, una finestra aperta dentro se stessa e una semi aperta sulla famiglia e su un mondo che quando è raccontato nel modo giusto può essere interessante e divertente.

06/09/2018, 00:01

Stefano Amadio