Napoli Film Festival
I Viaggi di Robi

SOUNDSCREEN FILM FESTIVAL 4 - Ospite d'onore Abel Ferrara


SOUNDSCREEN FILM FESTIVAL 4 - Ospite d'onore Abel Ferrara
Cinema e Musica, questa la tonante accoppiata che apre l'autunno festivaliero a Ravenna: torna con una nuova edizioneSOUNDSCREEN FILM FESTIVAL.

La manifestazione dedicata interamente al rapporto tra Cinema e Musica (diretta da Albert Bucci, organizzata dall'Associazione Culturale Ravenna Cinema in collaborazione con il Comune di Ravenna Assessorato alla Cultura, con il contributo del MIBAC - Ministero per i Beni e le Attivit Culturali, della Regione Emilia-Romagna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna) si terrdal 21 al 28 settembre 2019, presso il centrale Palazzo del Cinema e dei Congressi e presso il Cinema Jolly.

Ospite straordinario di questa quarta edizione, padrino della serata d'apertura:Abel Ferrara.

Il regista italo-americano cha ha segnato la storia del cinema con i suoinoirprovocatori e nichilisti presenta al pubblico ravennate alcuni dei suoi titoli pi importanti, dalle acclamate opere cupe del passato comeIl cattivo tenente(1992)alla produzione interamente girata in italiaGo Go Tales(2007).

Sabato 21 settembre, alle ore 21.30, il cineasta sarin sala per introdurre e commentare il suo ultimo documentario:Alive in France, un autoritratto che ne svela l'inedita veste di cantante e musicista in tour, tra le colonne sonore dei suoi film, le amicizie e i ricordi.

A seguire la live performance musicale di Abel Ferrara.

Il momento principale della rassegna sar ilConcorso Internazionale per Lungometraggi, affiancato dalConcorso Internazionale per Cortometraggi:un'accurata selezione della migliore e pi recente produzione cinematografica mondiale in formato lungo e corto. Ma il programma conta anche su eventi esclusivi. Numerose sone le anteprime e le retrospettive, gli appuntamenti come le tradizionali sonorizzazioni dal vivo:EarthseteLuca Maria Baldiniaccompagnano live il primo film fantascientifico prodotto in Italia,L'uomo meccanico(1921) di Andr Deed, sabato 21 settembre alle ore 20.30; i bolognesiKyokyokyoportano in sala domenica 22 settembre alle 20.30La coquille et le clergyman(1928) di Germaine Dulac;Bruno DorellaeStefano Ghittonicol progettoTiresiamusicanomercoled 25 settembre, alle ore 20.30,Le Rvlateur(1968) di Philippe Garrel mentreAlessandro Baris(Collisions, Comfort, L'Altra),Beppe Scardino(Calibro 35, C'Mon Tigre) eGabriele Evangelista(Enrico Rava, Tim Berne, Stefano Bollani) musicanoilcapostipite dell'Espressionismo tedescoDas Cabinet der Dr Caligaridi Robert Wiene (1920) nella serata di chiusura del festival, sabato 28 settembre a partirre dalle ore 22.00.

10/09/2019, 09:55