Meno di 30
I Viaggi di Robi

MIA 5 - Un programma variegato e pieno di ospiti per Mia Doc


MIA 5 - Un programma variegato e pieno di ospiti per Mia Doc
Dal 16 al 20 ottobre 2019, appuntamento ormai imperdibile nelle agende dei leader mondiali dellindustria audiovisiva, che creano, producono e distribuiscono contenuti di alta qualit, torna ilMIA - Mercato Internazionale Audiovisivo. Un evento che si affermato nel corso degli anni come il pi importante Mercato in Italia per numero di presenze e risultati delle attivit.

Per la sezione MIA|DOC, curata da Marco Spagnoli, si rinnova lappuntamento con levento ITALIANS DOC IT BETTER, principale e unico showcase istituzionale del documentario italiano, che questanno presenter il meglio di una produzione variegata e sorprendentemente moderna. Tra i titoli presentati alla stampa e ai professionisti internazionali del settore: La mafia non pi quella di una volta di Franco Maresco, premio speciale della giuria a Venezia; Aldo Moro Il Professore per la regia di Francesco Miccich, Bellissime di Elisa Amoruso regista anche di Chiara Ferragni, Unposted; Notarangelo Ladro di Anime di David Grieco; Selfie di Agostino Ferrente; Sono innamorato di Pippa Bacca di Simone Manetti; Emanuela Orlandi di Claudio Pisano, Il pianeta in mare di Andrea Segre; Il terremoto di Vanja looking for Cechov di Vinicio Marchioni. Il MIA DOC vi d appuntamento sabato 19 Ottobre alle 16.30 presso la sala 2 del Cinema Barberini.

Vero e proprio spin off di questa importante vetrina sar il Panel in collaborazione con Apulia Film Commission dal titolo BIO DOC le biografie tra cinema del reale e docufiction, dedicato ai documentari biografici e alle docufiction, tra variazioni pop e film di grande impegno sociale e civile. Tra le Docufiction inedite segnaliamo: quelle dedicate a Nilde Jotti (Storia di Nilde, Anele), a Giorgio Ambrosoli (Il prezzo del Coraggio, Stand by Me) e a Tony Driver presentato allultima Settimana della Critica a Venezia. Tra i doc biografici da non dimenticare quelli sul campione del mondo 1982 Paolo Rossi e su Stefano De Martino, sul bluesman James Senese, sul regista Claudio Caligari e sullo scrittore Paolo Cognetti.
A parlarne insieme ai protagonisti e ai produttori lApulia Film Commission promotrice del panel, Andrea Romeo, fondatore del Biografilm Festival di Bologna, la regista e Direttrice Artistica del CSC Sicilia, Costanza Quatriglio e Fabrizio Zappi, Responsabile Miniserie, Tv Movie e Docufiction, Rai Fiction.
Lappuntamento per gioved 17 ottobre dalle 11 alle 13 presso il Cinema Barberini.

Da non perdere anche i panel dedicati alle partnership tra MIA Doc e i Festival di Hot Docs Toronto e GZ Doc di Guangzhou in Cina, nonch le presentazioni di National Geographic: nuovi orizzonti editoriali con Paola Acquaviva (Programming Director National Geographic).

Il MIA DOC PITCHING FORUM presenter 16 progetti, di cui molti italiani, spaziando dal cinema del reale alla serialit, fino alla sperimentazione. Tra i titoli di questanno, Alla Corte dell'Aga Khan di Lisa Camillo, sulla folle storia della permanenza del principe in Sardegna nel 1962; Contractors di Antonio Palumbo, che racconta il rapimento e la detenzione di un gruppo di contractors italiani in Iraq; Alida di Mimmo Verdesca, ritratto dell'italiana Alida Valli, diretta anche da Alfred Hitchcock ne Il caso Paradine; 2020: Space Beyond di Francesco Cannav che racconta la storia della missione spaziale dell'astronauta Luca Parmitano, selezionata in collaborazione con MEDIA: Talents on tour; Il Posto di Mattia Colombo e Gianluca Matarrese, storia del concorso aperto per infermieri nel Nord Italia e I Diari Segreti del Papa (Gli Archivi Segreti Vaticani della WW II) della Seconda Guerra Mondiale. In collaborazione con LApulia Film Forum verr invece presentato il progetto Lost Sadhu di Raz Degan sulla vita di una rock star italiana che scappa in Asia dove comincia un viaggio spirituale.

MIA il risultato di uno sforzo collettivo del settore industriale italiano, che ha ricevuto un grande e sinergico sostegno dalle istituzioni. Il MIA nasce dalla consolidata joint venture tra ANICA e APA con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e di ICE-ITA, Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, Regione Lazio, UnionCamere e Camera di Commercio di Roma e Creative Europe; la partecipazione delle istituzioni, degli organismi internazionali e dei partner nazionali, tra cui Apulia Film Commission, Unicredit, Fondazione Cinema per Roma, Eurimages; il prezioso contributo del Comitato Editoriale MIA, dove siedono i rappresentanti nominati delle principali Associazioni Audiovisive Italiane - 100autori, AGICI, ANICA, APA, Cartoon it, CNA, Italian Film Commission, LARA, UNEFA.

La quinta edizione del MIA si terr dal 16 al 20 ottobre 2019, nella cornice dei palazzi storici del centro di Roma: Palazzo Barberini, la sede principale; il Multiplex Barberini e il Multiplex Quattro Fontane.

15/10/2019, 17:01