Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

NASTRI D'ARGENTO - Il 6 luglio la premiazione al MAXXI


Dal Museo MAXXI di Roma, trasformato in un inedito set, una serata di solidarietà per il cinema che aspetta di tornare al lavoro. Ancora una volta con la conduzione di Anna Ferzetti i premi dei giornalisti per i migliori protagonisti, registi, produttori e tecnici. E i più giovani interpreti dell’anno


NASTRI D'ARGENTO - Il 6 luglio la premiazione al MAXXI
Per la 74.ma edizione dei Nastri d’Argento non una cerimonia tradizionale ma la consegna dei Nastri - lunedì 6 Luglio in diretta tv su Rai Movie - in un viaggio nel cinema dei protagonisti che non dimenticherà i titoli di coda. Dal MAXXI di Roma, il Museo delle Arti del XXI secolo trasformato in un inedito set, una serata di solidarietà per il cinema che aspetta di tornare al lavoro.

E sarà ancora una volta Anna Ferzetti dopo il successo della serata di un anno fa, a Taormina, a condurre quest’edizione all’insegna della solidarietà per i prestigiosi riconoscimenti assegnati dal Sindacato Nazionale dei Giornalisti Cinematografici che quest’anno lasciano lo scenario del Teatro Antico per celebrare comunque a Roma, la capitale del cinema, la chiusura di una stagione particolarmente difficile anche per lo spettacolo siglando così una vera e propria riapertura del cinema italiano.

Al MAXXI, ormai tradizionale sede romana dei Nastri - e istituzione attenta a ogni linguaggio della creatività del nostro tempo - una premiazione alla presenza dei vincitori che riceveranno personalmente i premi. Una serata inedita per i Giornalisti Cinematografici che mai come quest’anno vogliono essere solidali con l’industria e con il cinema più ‘invisibile’: talenti, tecnici e grande artigianato per i quali, oltre il riconoscimento dei premi, l’augurio è di poter tornare presto al lavoro riaccendendo i set e le luci in sala per un nuovo avvio.

Riflettori accesi dunque, in una grande serata, quest’anno straordinariamente in diretta, sul cinema d’autore e sui film, i protagonisti, le attrici e gli attori più amati dell’anno ma anche sugli artisti che lavorano nell’ombra e che partecipano con la loro competenza e la loro professionalità, alla realizzazione di quel piccolo miracolo di impegno e lavoro comune che è ogni film.

Nel corso della serata, a cura di Laura Delli Colli per i Giornalisti Cinematografici che producono l’evento, verranno consegnati il Nastro dell’anno per "Volevo nascondermi" di Giorgio Diritti, che premia il regista, i produttori (Carlo Degli Esposti e Nicola Serra per Palomar e Paolo Del Brocco per Rai Cinema) e lo straordinario protagonista Elio Germano (con un Nastro collettivo per l’intera squadra dei collaboratori tecnici) ma anche il Nastro alla carriera a Toni Servillo e alcuni riconoscimenti speciali tra i quali il Nastro europeo e il Nastro della legalità, il Premio SIAE per la sceneggiatura e il Nuovoimaie destinato dallo scorso anno ai doppiatori professionisti. Infine, i Premi ‘Guglielmo Biraghi’ e ‘Graziella Bonacchi’ per i più giovani protagonisti dell’anno.

LE CANDIDATURE DELLA 74a EDIZIONE

Il SNGCI festeggerà l’anno prossimo con i Nastri i suoi primi 75 anni. Associa infatti dal 1946 le firme del giornalismo cinematografico, guidato da un Direttivo e un Consiglio Nazionale del quale fanno parte i rappresentanti di alcune importanti testate giornalistiche, eletti dagli iscritti. I Nastri vengono assegnati sulla base del voto dei giornalisti affidato allo spoglio del notaio Alessandra Temperini.

15/06/2020, 15:05