CINECITTŔ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

VENEZIA 78 - Ferzan Özpetek a vent'anni dalle Fate Ignoranti


Secondo appuntamento all’interno del Campari Boat – In Cinema, che ha visto la celebrazione del ventesimo compleanno del film. Sul palco Ferzan Özpetek, Serra Yilmaz, Cristiana Capotondi e Ambra Angiolini, che hanno dato vita a un inaspettato dialogo tra il cast del film originario e quella della nuova omonima serie televisiva il prossimo anno su Disney+ A seguire la proiezione dei cortometraggi “Chiusi Fuori” e “Le Voisin De Lou”.


VENEZIA 78 - Ferzan Özpetek a vent'anni dalle Fate Ignoranti
Ferzan Ozpetek
Nella serata di ieri, mercoledě 8 settembre, č andato in scena il secondo appuntamento firmato Campari all’interno del Campari Boat – In Cinema, la spettacolare piattaforma galleggiante posizionata proprio nel cuore della laguna veneziana.
Il sipario si č alzato con la celebrazione speciale dei 20 anni dell’iconico film “Le fate ignoranti”, con un inatteso ed interessante dialogo tra il regista Ferzan Özpetek, la sua musa Serra Yilmaz e due delle protagoniste della nuova omonima serie in uscita il prossimo anno su Disney +: Cristiana Capotondi e Ambra Angiolini.

Un incontro unico ed esclusivo dedicato a una pellicola che ha segnato la storia del cinema italiano, divenuta anche fenomeno culturale, oltre che precursore di temi oggi piů che mai attuali, grazie al racconto di un cambiamento significativo e di scelte difficili e inaspettate.
Ed č proprio la Passione che consente a quest’opera - e alla nuova serie TV in uscita nel 2022 su Disney+ - di generare negli anni e in generazioni diverse emozioni e riflessioni indimenticabili, grazie al genio creativo del regista Ferzan Özpetek e al grande lavoro del cast.
Questo speciale appuntamento ha inoltre dato vita a un ricco scambio di opinioni sulle differenze tra il mondo del cinema odierno e di qualche anno fa, oltre che alla condivisione di spunti, curiositŕ e dettagli inediti direttamente dal backstage.

Sul set della serie Le fate ignoranti anche Cristiana Capotondi, giŕ sul palco del Boat – In nella serata di inaugurazione tenutasi martedě. Affermata nel cinema e nel mondo dello spettacolo italiano, Cristiana vanta una carriera brillante e ricca di successi. La troviamo nel ruolo di Claudia in Notte prima degli esami (2006), La mafia uccide solo d’estate (2013) e Amiche da morire (2013).
Ambra Angiolini č una delle interpreti italiane piů richieste dalla televisione e dal cinema italiano. Nel 2019 la vediamo tra le quattro protagoniste della commedia Brave ragazze (2019), film diretto da Michela Andreozzi e ispirato a una storia realmente accaduta in Francia a fine anni ’80. Ora sul set delle serie televisiva Le fate ignoranti – diretto da Ferzan Ozpetek – dove interpreterŕ Annamaria, astrologa e cartomante.
Attrice di cinema e teatro di origine turca ma conosciuta in Italia grazie alla presenza fissa nella maggior parte dei film di Ferzan Ozpetek, Serra Yilmaz rappresenta una di quelle artiste difficili da dimenticare. Spesso nei panni di personaggi estrosi, rimane nei ricordi di chiunque l’abbia vista recitare in Harem Suare (1999), Le Fate ignoranti (2001) e La finestra di fronte (2003).

Inoltre, nel corso della serata sono stati proiettati anche due cortometraggi selezionati dalla Direzione Artistica della Mostra: Chiusi Fuori – con la regia di Giorgio Testi e un cast composto da Stefano Accorsi e Colin Firth – e Le Voisin De Lou – diretto da Victoria Lafaurie e Hector Albouker.
Chiusi Fuori č un progetto nato da un incontro del regista – Giorgio Testi – con Stefano Accorsi e Colin Firth durante il lockdown, pensato e voluto soprattutto per ridare vita al teatro, luogo simbolo della chiusura del 2020 e della violenta frenata che il mondo dello spettacolo č stato costretto a subire. Un omaggio quindi, un messaggio di forza dall’arte per l’arte, e soprattutto una via per raccontare allo spettatore che niente potrŕ mai essere in grado di spegnere la voglia di creare, studiare, sperimentare e vivere.
Le Voisin De Lou č la storia di una bellissima ragazza di nome Lou, forte, selvaggia e costantemente divisa tra la dolcezza dell’infanzia e i problemi dell’etŕ adulta. Attraverso gli occhi dell’innamoratissimo Vladimir, Victoria Lafaurie e Hector Albouker hanno immortalato in questo straordinario short movie tutta la potenza e al contempo la crudeltŕ dell’amore adolescenziale.

09/09/2021, 13:12