I Viaggi Di Roby

IO SONO BABBO NATALE - La coppia ideale per una commedia natalizia


Preapertura della Festa del Cinema di Roma, il nuovo film scritto e diretto da Edoardo falcone e interpretato da Marco Giallini e Gigi Proietti nella sua ultima partecipazione sullo schermo. Una storia umana fatta di personaggi calibrati e ben interpretati. Distribuito da Lucky Red in sala dal 3 novembre


IO SONO BABBO NATALE - La coppia ideale per una commedia natalizia
"Io sono babbo Natale" di Edoardo Falcone (Foto Lanzuisi)
Edoardo Falcone mette in scena due personaggi ben costruiti, lontani dal buonismo che affligge il cinema “natalizio” e la commedia italiana contemporanea e coglie nel segno. "Io sono Babbo Natale", è certo una storia per le feste e per ragazzi e genitori ma, malgrado l’esigenza di tornare su temi spesso frequentati, sembra più attenta a non abbondarsi in dolcificanti e buonismi, tra lieto fine e politicamente corretto, puntando invece sugli aspetti e le caratteristiche più amare dei personaggi.

Marco Giallini è Ettore Magni, un rapinatore uscito di galera dopo 6 anni che si trova ormai senza più nulla e senza collegamenti con la persone e società. La sua ex, dalla quale ha avuto una figlia, ha un nuovo uomo e sembra viaggiare felice a contenta. Quale destinazione più normale per lui, dopo una giornata di vagabondaggi e di rifiuti, di una panchina nel parco? Ed è proprio lì che un anziano passante gli dona 50 euro, attirando così la sua attenzione e ospitandolo a casa sua come se lo conoscesse da sempre. Nicola, l’anziano signore (Gigi Proietti), è proprio Babbo Natale che, compassione a parte, ha qualche progetto per lui.

Giallini e Proietti, costruiscono sul loro rapporto squilibrato un filo comico che li mette subito in pista, tra battute romane metricamente perfette, in una competizione non volgare che fa spesso salire la comicità strappando una risata al momento giusto. Il carattere di Ettore Magni, sempre in difficoltà ad allontanarsi dalla sua tendenza a delinquere, si addolcisce via via, senza però mai cambiare del tutto, lasciando un credibile velo di umanità, la sua umanità, malgrado l’evoluzione costruita dalle volontà di Babbo Natale.

Il film di Edoardo Falcone, che uscirà non sotto le feste ma il 3 novembre per ricordare la scomparsa di Proietti, è sicuramente un prodotto riuscito, giusto per il pubblico di riferimento e ben calibrato nella sceneggiatura e negli interpreti, con Barbara Ronchi e Antonio Girardi che completano il cast dei ruoli principali.

14/10/2021, 15:13

Stefano Amadio