I Viaggi Di Roby

SASSIWOOD - Matera, Gesu' Cristo e il cinema


Tratto dall’omonimo cortometraggio vincitore del Globo d’oro nel 2014 il film diretto da Antonio Andrisani e Vito Cea racconta in chiave comica il rapporto tra Matera e il cinema. Nel cast Giovanni Esposito, Fabrizia Sacchi, Paolo De Vita, Tiziana Schiavarelli, Paolo Sassanelli, Pinuccio Sinisi, Flavio Bucci. Dopo Roma sarà in sala a Napoli, Milano, Pisa, Potenza e Altamura e altri capoluoghi.


SASSIWOOD - Matera, Gesu' Cristo e il cinema
"Sassiwood" di Antonio Andrisani e Vito Cea
“Ma perché vengono tutti qua a girare i film su Gesù?”, si chiede uno dei protagonisti di "Sassiwood", commedia scritta da Antonio Andrisani che l’ha anche diretta insieme a Vito Cea che con ironia racconta di come Matera affronta il ruolo di meta prediletta di numerose produzioni cinematografiche nazionali e internazionali soprattutto di argomento sacro: da “Il Vangelo secondo Matteo” di Pier Paolo Pasolini al cruento “La passione di Cristo” di Mel Gibson. La Hollywood della Basilicata.

Tra i protagonisti c’è chi prende molto seriamente il ruolo di comparsa, tanto da percorrere chilometri a piedi nella murgia alla ricerca del set, o chi come il direttore della film commission tenta in tutti i modi di preservare Matera come luogo “specializzato” in cinema sacro (Mel Gibson ne è il “santo protettore” al quale nel film viene ironicamente dedicata un’edicola votiva) contro il “profano” James Bond, atteso per le imminenti riprese. C’è poi Vito, il location manager, vedovo e vessato dal suo superiore, che incontra una regista americana interessata a girare un documentario sul poeta Albino Pierro, un incontro che gli darà nuova linfa.

Antonio Andrisani (anche interprete) e Vito Cea con un umorismo garbato raccontano il destino di Matera che da vergogna nazionale, come fu definita nel 1948 da Togliatti, è diventata gradualmente un suggestivo posto amato dai turisti di tutto il mondo e soprattutto dai registi che ne fanno spesso set dei loro film. Come in "Sassiwood" nel quale un improbabile regista progetta un film sugli zombie incontrando le perplessità di Vito depresso dopo la morte della moglie e ormai stanco di progetti cinematografici brutti e che soprattutto snaturano l’identità della città.

La regista americana Catherine Fox con il suo progetto di un film sul poeta Albino Pierro, candidato al premio Nobel al quale questo film è dedicato, sembra l’unica ad aver capito lo spirito di questa terra e l’importanza delle storie giuste da raccontare oltre il facile profitto delle grandi produzioni, del business a tutti i costi.

"Sassiwood" è in fondo un “road movie dell’anima” nel quale i personaggi si ritrovano a camminare tra le strade di questa misteriosa terra pensando di sapere esattamente a cosa stanno andando incontro ma scoprendo solo alla fine di voler ritrovare sé stessi e un’umanità perduta dietro i problemi quotidiani e alla “materialità”.

Il film vede anche una delle ultime interpretazioni del compianto Flavio Bucci.

17/02/2022, 20:00

Caterina Sabato