Streeen.org
I Viaggi Di Roby

ITALIA FILM FEDIC 72 - I vincitori


ITALIA FILM FEDIC 72 - I vincitori
Si è chiusa con successo domenica scorsa la 72^ edizione di Italia Film Fedic, la Mostra del Cinema di Montecatini organizzata dalla Fedic – Federazione Italiana Cineclub, una delle nove Associazioni di Cultura Cinematografica riconosciute dal Ministero dei Beni Artistici e Culturali, nata nel 1949. Una cinque giorni, con la presidenza di Lorenzo Caravello e la direzione artistica di Gianluca Castellini e Paolo Micalizzi, durante la quale sono giunti a Montecatini Terme moltissimi autori Fedic provenienti da ogni parte d’Italia, a testimonianza della vitalità del cinema indipendente.

La Giuria della 72° edizione di Italia Film Fedic, formata dai critici cinematografici Valerio Caprara (presidente), Alberto Farina e Roberto Lasagna, dopo un’attenta visione delle 12 opere in concorso nella sezione “Fedic Short”, proiettate presso il Cinema Imperiale di Montecatini, ha assegnato all’unanimità l’Airone Fedic 2022 al cortometraggio “Nonhaimai” di Simone Vacca e Alberto Vianello del Cineclub “Corte Tripoli Cinematografica” di Pisa con la seguente motivazione: “Il cortometraggio, da un’idea originale e con una buona capacità di sintesi, riesce a costruire un enigmatico ed inquietante intreccio ottenendo anche una non scontata sintonia tra i giovani interpreti”. Una menzione speciale è stata assegnata all’opera “Ad un passo dal buio” di Roberta Mucci del Cineclub Montecatini con la seguente motivazione: “Il cortometraggio riesce a comunicare una sensazione di disagio e di suspense cogliendo con una buona veridicità motivazioni e comportamenti dei giovani che crediamo di conoscere a fondo”.

Da quest’anno è stata istituita la Giuria Giovani, formata da studenti locali, che ha assegnato il primo premio al film “Sì, lo voglio” di Rocco Olivieri e Vincezo Cirilli, scritto da Enzo Bruno, del Cineclub Fotovideo di Genova. Sono stati assegnati i premi per il secondo e il terzo posto alle opere “Chiari e Franchi” di Alessandro Valbonesi del Cineclub Sedicicorto di Forlì e “Il Dottore delle Bambole” di Lucia Vita ed Elio Esposito del Cineclub Fotovideo di Genova.

La sezione “Fedic Scuola”, curata da Laura Biggi e dedicata ai cortometraggi scolastici, con la Giuria Giovani presieduta dall’attrice Sarah Maestri, madrina del festival, ha ripreso quest’anno la sua edizione festivaliera, giunta al numero 17, ed è rivolta a tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado e non più solo agli autori Fedic. Sono stati assegnati i seguenti premi:

- Premio Intercultura ed inclusione: al corto “La leggenda del mostro di Nao” di F. Pileggi, Scuola primaria di Nao I.C. San Costantino Calabro. Motivazione: “Un buon uso dell’immagine riesce a raccontare in modo sintetico e vivace il rapporto tra uomo, ambiente e mito.

- Premio Legalità diritto ed impegno sociale: al corto “Le parole del cinema” di Agnese Verdecchia, Istituto “A. Marino Casoli” di Chieti. Motivazione: “Il corto si distingue per la buona riuscita di riprese tecnicamente non facili e per un interessante discorso sulla relazione tra significato e contesto”.

- Premio tema libero Dinamiche giovanili: al corto “Margot” di Fausto Alongi, Scuola “Nicola Pizi” di Palmi (RC). Motivazione: “Il corto propone una profonda riflessione sull’esistenza, sul valore delle relazioni d’aiuto, sulle diverse filosofie di vita. Apparato tecnico in evoluzione con una buona fotografia”.
- Premio Cittadinanza consapevole: al corto “Il nascondiglio” di Donatella Romei, Scuola “A. Balletti” di Quattro Castella (RE). Motivazione: “Il corto si distingue per le scelte fotografiche ed un apparato tecnico molto solido”.

- Premio Tutela ambientale: al corto “1 metroquadro” di Christoph Brehme, Scuola primaria “Don Oreste Benzi” di Forlì. Motivazione: “Per l’originalità e la spontaneità del messaggio ecologista espresso in modo semplice e diretto”.

L’edizione di quest’anno è stata dedicata a Pier Paolo Pasolini nel centenario della nascita con una mostra iconografica dal titolo “Pasolini, un cinema di poesia” curata dal giornalista Giuseppe Mallozzi, presidente del Cineclub “Il Sogno di Ulisse” di Minturno (LT), ospitata alle Terme Tamerici, inaugurata lo scorso 23 giugno, che resterà aperta al pubblico, con ingresso gratuito, fino al 31 luglio. Inoltre, sono stati consegnati due premi alla carriera all’attore Ivano Marescotti e al regista Franco Piavoli, che hanno incantato il pubblico con il racconto delle loro rispettive carriere.

La kermesse si è chiusa con il ricordo di tre autori che hanno contributo notevolmente alla storia della Fedic: Giuliano Birindelli, che ha dato grande impulso negli anni Ottanta allo sviluppo del Festival di Montecatini ricoprendone la carica di Presidente per ben otto anni, ma anche autori di grande rilievo come Rolf Mandolesi e Giorgio Sabbatini, scomparsi di recente, ai quali è stato dedicato un commovente omaggio. Infine, è stato consegnato al direttore artistico Paolo Micalizzi il premio Fedic alla carriera per la lunga militanza nella federazione, fin dal 1960.

27/06/2022, 16:49