Fondazione Fare Cinema
!Xš‚‰

CASA DEL CINEMA DI ROMA - La programmazione
estiva prosegue fino al 31 agosto


CASA DEL CINEMA DI ROMA - La programmazione estiva prosegue fino al 31 agosto
La Fondazione Cinema per Roma presenta il programma di agosto della Casa del Cinema: ogni giorno, presso il Teatro Ettore Scola, la grande arena all’aperto immersa nel parco di Villa Borghese, si terrà una proiezione a ingresso gratuito. Dal 6 al 31 agosto a partire dalle ore 21, avrà luogo la rassegna “Schermi d'Agosto” per un totale di venticinque titoli: molte le linee e i temi che il pubblico potrà seguire all’interno di questo lungo ciclo con il quale si chiuderà la programmazione all’aperto della Casa del Cinema.

Ci saranno i classici del cinema statunitense come Lo squalo di Steven Spielberg, apripista di tutti i blockbuster estivi, Quando la moglie è in vacanza di Billy Wilder con Marilyn Monroe nella sua scena più iconica, Caccia al ladro di Alfred Hitchcock che gira un film fra commedia e thriller in piena Costa Azzurra, e gli irrinunciabili Vacanze romane di William Wyler e Singin’ in the Rain di Stanley Donen e Gene Kelly. Fra i successi d’oltreoceano ci saranno inoltre Fa’ la cosa giusta, il capolavoro di Spike Lee ambientato in una torrida e violenta Brooklyn, e Stand by Me di Bob Reiner, l’avventura di quattro ragazzi nell’estate del 1959, tratta da un celebre racconto di Stephen King.

Una parte del programma ospiterà inoltre alcuni titoli ambientati nel corso della lunga estate europea: quella spagnola, con il triangolo amoroso di Vicky Cristina Barcelona, il film di Woody Allen con Scarlett Johansson, Javier Bardem e Penelope Cruz; quella greca, con Meryl Streep e la musica degli Abba protagonisti di Mamma Mia! di Phyllida Lloyd; quella francese, infine, con Piccole bugie tra amici di Guillaume Canet, che gira “Il grande freddo” in versione transalpina e d’ambientazione estiva.

Uno spazio importante all’interno della programmazione di agosto sarà poi dedicato al nostro cinema, in particolare a quei film che raccontano storie, sogni, illusioni e stereotipi dell’estate italiana. Sarà dunque possibile rivivere una giornata del 1949 sul litorale di Ostia con Luciano Emmer e Una domenica d’estate, perfetto punto d’incontro fra neorealismo e commedia, riscoprire La spiaggia di Alberto Lattuada, melò del 1953 inserito fra i 100 film italiani da salvare, o tornare a Forte dei Marmi nell’estate del 1964 con Sapore di mare, il film più celebre di Carlo Vanzina. Si andrà dal ventennio e dal conformismo della classe media raccontato da Alessandro D’Alatri in Americano rosso ai primi timidi segni del boom economico portati sullo schermo da La famiglia Passaguai di Aldo Fabrizi fino alle derive del benessere mostrate ne L’ombrellone di Dino Risi per giungere, in conclusione, alla crisi finanziaria di Sole a catinelle, il film campione d’incassi di Gennaro Nunziante con Checco Zalone.

Non mancherà altresì uno sguardo alla Capitale nella sua versione estiva, con gli affollati stabilimenti sul Tevere raccontati da Dino Risi in Poveri ma belli, e con il duplice ritratto della città deserta realizzato da Nanni Moretti in Caro diario e da Gianni Di Gregorio in Pranzo di ferragosto.

Inoltre, grazie alla rassegna “Schermi d’agosto”, sarà possibile intraprendere un lungo viaggio attraverso le isole più belle ed evocative, luoghi di magnifiche storie e magiche ambientazioni: a Procida, con Il postino di Michael Radford che vede Massimo Troisi nella sua ultima apparizione sul grande schermo; a Ventotene, dove va in scena lo scontro di classe mostrato da Paolo Virzì in Ferie d’agosto; a Kastellorizo, dove Gabriele Salvatores ambienta il suo film premio Oscar®, Mediterraneo; nell’isola del sud Italia di Odio l’estate di Massimo Venier in cui si incontrano e si scontrano le disavventure di Aldo, Giovanni e Giacomo; e, infine, in quell’isola deserta su cui naufragano Giancarlo Giannini e Mariangela Melato in Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto di Lina Wertmüller.

Il programma estivo della Casa del Cinema si chiuderà giovedì 31 agosto alle ore 21 con un evento speciale, la proiezione del lungometraggio La legge, un documentario in cui, spiega la regista Flavia Mastrella, “il cellulare, da arma di sterminio dell’emotività in presenza, si è trasformato in mezzo creativo a distanza”.

28/07/2023, 11:57