I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila


Altro


Federico Olivetti


Filmografia dal 2000:
2018 » Il Prigioniero: regia, soggetto, sceneggiatura, produttore
2013 » corto Un Giorno per Caso: regia, sceneggiatura
2003 » La Meglio Gioventů: aiuto regista

Biografia:
Padovano d’origine e cresciuto ad Alessandria D’Egitto, Federico Olivetti si č laureato in Storia della Filosofia all’Universitŕ degli Studi di Padova.
Si č formato artisticamente presso Ipotesi Cinema, scuola diretta da Ermanno Olmi, e presso la New York University (Tisch School of the Arts).
A New York ha seguito corsi di recitazione tenuti da Salem Ludwig e Geraldine Baron presso l’HB Studio. La sua formazione teatrale si č sviluppata in Italia, Francia, Germania e Polonia. Ha lavorato come assistente alla regia accanto a Gigi Dall’Aglio, Gabriele Lavia, Giancarlo Cobelli, Massimo Castri. Č stato regista assistente di Luca Ronconi negli spettacoli “Infinities”, “Peccato fosse p*****a”, “Le baccanti” e “Le rane”, “Il professor Bernhardi” e nell'opera lirica “Il Barbiere di Siviglia”.
Ha lavorato con Peter Stein come assistente e drammaturgo nello spettacolo “I Demoni” di Dostoevskij. Al fianco di Bruce Myers ha collaborato all’allestimento di “Romeo e Giulietta” per la scuola del Teatro Stabile di Torino.
In Francia č stato assistente alla regia di Jacques Lassalle, Benno Besson e Bernard Sobel. Recentemente ha lavorato con Anatolij Vassil'ev partecipando al progetto europeo Isola della Pedagogia. Come attore ha recitato, in “Sei personaggi in cerca di autore” diretto da Carlo Cecchi e in “Don Giovanni” di Moličre e “Delitto e Castigo” di Dostoevskij diretto Anton Milenin.
Al cinema ha recitato nel film “La parola amore esiste” diretto da Mimmo Calopresti. E’ stato assistente di Marco Bellocchio, Marco Tullio Giordana e Mimmo Calopresti.
Tra le regie teatrali da lui firmate, figurano “Persona”, “Sonata d'Autunno”, “Les Riens di Ingmar Bergman”, “La signorina Else” di Arthur Schnitzler, “Onora il padre e la madre” di Krzysztof Kieslowski, “Il tempo e altrove” di Ulla Isaksson, “Creditori” e “Danza di morte” di August Strindberg.
(ultima modifica: 26/09/2013)

Premi e nomination