I Viaggi Di Roby

Andrea Fenoglio


Filmografia dal 2000:
2015 » doc Su Campi Avversi: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, produttore
2010 » doc Il Popolo che Manca: regia, soggetto, sceneggiatura, Riprese, Sottotitoli
2007 » doc L'Isola Deserta dei Carbonai: regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia, produttore, Riprese

Biografia:
Laureato in Lettere Moderne a indirizzo Storico-Cinematografico con una tesi sul regista portoghese Pedro Costa. Autore di alcuni cortometraggi di esercitazione a Torino e Lisbona. Regista, film maker, artista visuale e fotografo.
Per la Comunità Montana Pinerolese Pedemontano realizza nel 2007 L’isola deserta dei Carbonai, un film sugli ultimi carbonai della Valle Lemina e del Grandubbione. Il documento di cultura materiale descrive le fasi di lavorazione di una carbonaia, ambisce ad essere un libretto di istruzioni “pronte per l’uso”. Le dinamiche del film esplicitano i rapporti intimi tra uomo e territorio. Il film nel vince il premio della giuria a cinquantacinquesimo Trento film festival e al decimo Cervino cine mountain.
Nel 2008 realizza La società invisibile per pensieri in piazza realizza un breve film che utilizza l’audio di una lezione tenuta del filosofo Daniel Innerrarity e le immagini in movimento filmate in alcuni spazi urbani abbandonati, marginali di Pinerolo. Dalla convivenza di questi due materiali nascono dei percorsi di pensiero che trasformano questi luoghi in “promesse”.
Assieme a Diego Mometti, ha sviluppato e portato a termine una serie di opere: Dal 2006 il Progetto Aristeo, una ricerca che ha come obbiettivo un film in episodi che parte dalle testimonianze raccolte da Nuto Revelli ne “Il mondo dei vinti” e ne “L’anello forte” per arrivare a raccogliere un’ampia serie di “nuove” testimonianze dei discendenti, riaffrontando gli stessi temi in tempi e luoghi differenti. In questo quadro realizza dei primi film preparatori: Voci e luoghi dal mondo dei vinti, Altri si sono affaticati e voi siete subentrati nella loro fatica e Il motore delle città, in concorso nel 2008 al Trento film festival.
Dal 2008 Paesaggi del mondo: una progetto di ricerca documentaria sull’agricoltura, l’ecologia e il futuro nel territorio del Pinerolese. Di questo progetto fa parte il film Taglio di ritorno e il film La vita è un lavoro, (58° Trento Film Festival, sezione Terre Alte) opera che indaga la relazione tra donne e agricoltura partendo dalle loro pratiche quotidiane.
Dal 2009 Una nuova regione di mondo, un film che espliciti le possibilità di un territorio, quello ligure, entrando nelle pieghe del paesaggio, coinvolgendo, tramite la figura di un attore nomade, persone e esperienze particolari dell’entroterra.
Nel 2010 giunge a conclusione il lungo progetto con la Fondazione Nuto Revelli. con la produzione esecutiva di Pulsemedia, realizza il film in più parti IL POPOLO CHE MANCA (Il lavoro, la terra, le migrazioni) risultato conclusivo del Progetto Aristeo. Inoltre esce il film unico sempre con lo stesso titolo vincitore del premio speciale della giuria, del premio UCCA e del premio AVANTI al 28° Torino Film Festival, del premio della critica cinematografica italiana "Luciano Emmer" al 59° Trento Film Festival.
Nel 2011 presenta la mostra multimediale IL POPOLO CHE MANCA al centro espositivo di arte contemporanea “Il filatoio” di Caraglio (CN).
Nel 2011 inizia la collaborazione con il “Centro Giacometti” di Stampa in Svizzera. Con Diego Mometti sta preparando una serie di materiali per il futuro museo multimediale che sarà dedicato alla figura dell'artista di fama mondiale Alberto Giacometti. Tra i materiali in progetto anche un documentario su Alberto Giacometti e la sua valle. In preparazione per il 2016 l'app “Giacometti art walk”.
Nel 2013 dà inizio al progetto La Terra che connette che si articola sostanzialmente in una serie web e in un documentario che verrà ultimato nel 2015.
Su campi avversi è la sua prima produzione.
(ultima modifica: 24/11/2015)