FilmdiPeso - Short Film Festival

FdP 56 - "Su Campi Avversi": storie dai "recinti"


FdP 56 -
E' un film costituito in due racconti "Su Campi Avversi" di Matteo tortone ed Andrea Fenoglio. Il primo, firmato da Tortone, una ricognizione in un campo d'accoglienza per immigrati del Nord Italia, il secondo, raccoglie la storia di un agricoltore locale al quale sono stati espropriati i prorpi terreni. Il documentario racchiuso tutto li, in due spazi circoscritti, due "recinti": uno, ove, rinchiusa una comunit, l'altro dove rappresentato un isolamento.

Nella prima parte dell'opera, girata in bianco e nero, l'autore si sofferma molto sui volti, sui gesti, sui corpi degli uomini, sui discorsi, incentrati sul lavoro e sulla consapevolezza di appartenere ad una comunit "occupante" di un luogo immobile nel tempo. Come immobile lo scandire della vita dell'agricoltore della seconda parte, di colui che si sente "occupato", che ormai non vuole tradire i suoi valori ed ideali di "uomo sanguineo", che cerca di difendere in tutti i modi il proprio recinto.

"Su Campi Avversi" non si addentra in opinioni politiche e sociali, ma posiziona al centro dell'opera la vita dell'uomo, con tutte le sue contraddizioni. I protagonisti sono "immobili", statici, chiusi in dei recinti che li isolano dall'esterno davanti a una vita che gli scorre davanti e che non sembrano riuscire ad afferrare...

01/12/2015, 22:16

Simone Pinchiorri