I Viaggi Di Roby
Livia Parisi

14/06/1978
Roma, Italia

Livia Parisi


Filmografia dal 2000:
2017 » doc Gli Anni più Belli. Così la Malattia ha Cambiato la mia Vita: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, produttore
2014 » doc Casa Nostra: regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia, produttore
2013 » doc Tutti Pazzi per il Teatro: regia, soggetto, sceneggiatura, produttore

Biografia:
Giornalista professionista e videomaker, laureata in storia contemporanea, Livia Parisi si occupa da anni di tematiche sociali. Tra le tante esperienze giornalistiche si ricorda: W l’Italia Diretta (Rai3), Skytg24, Tg La7, Roma Uno, il Fatto Quotidiano e Il Salvagente. Attualmente lavora per l’agenzia stampa Ansa, scrivendo principalmente di salute e politiche sanitarie.
Tra i suoi reportage, si ricorda ‘La miniera d’oro’ ( 2011, 15‘, trasmesso su Rainews24) sull’attività di recupero e riutilizzo dei rifiuti da parte dei rom, e ‘Gatta Cenerentola’ (2013, 32‘, proiettato al Mat Festival di Modena) che racconta l’attività teatrale della compagnia di pazienti e operatori del centro di Salute Mentale di Puglianello. Nel 2012, per Fondimpresa, realizza ‘Storie di Formazione’, un ciclo di quattro documentari sulla formazione continua nel lavoro. Nel 2017 per Vodafone e Ansa realizza brevi videoreportage incentrati sul tema disabilità e sport, nell’ambito della promozione della piattaforma Ogni Sport Oltre (Oso). I video reportage girati in Israele e Palestina, come ‘Al Khalil’ (2012, 12’), Resistenza (2013, 8’) e La Sfida (2014, 20’), le hanno fatto guadagnare, nel 2015, il “Premio della Nonviolenza”.
‘Casa nostra’ (2014, 60′) è il suo primo lungometraggio e racconta le vicende di un gruppo di persone che occupa una scuola abbandonata per riqualificare gli spazi e assegnarli a famiglie troppo povere per permettersi un affitto. Il documentario è stato selezionato al Bari Film Festival (edizione 2014). La versione cortometraggio del docufilm “Gli anni più belli. Così la malattia ha cambiato la mia vita” (2017) è stata premiata per la miglior sceneggiatura all’Overtime Film Festival 2017 e come miglior corto “Oncologia e Cinema” 2017 dall’Associazione Italiana Oncologia Medica (Aiom).
(ultima modifica: 18/10/2017)