I Viaggi di Robi
Emanuela Ponzano


Bruxelles, Belgio

Altro


Emanuela Ponzano


Filmografia dal 2000:
2016 » Dentro: attrice
2016 » corto La Slitta: regia, attrice (La Madre), soggetto, sceneggiatura, produttore

Biografia:
Nata a Bruxelles in Belgio e di Nazionalità Italiana, Emanuela è attrice e regista di cinema e teatro.
Vive e lavora tra Roma, Parigi e Bruxelles.Diplomata in Scienze Politiche all’Università libera di Bruxelles nel 1995 e in Arte Drammatica all’Accademia Nazionale di Liègi in Belgio nel 2000 (diretta da Jacques Delcuvellerie), segue inoltre vari corsi di regia e recitazione in Belgio e in tutta Europa con grandi maestri del teatro come: Carlo Boso, Giancarlo Sepe, Lorenzo Salveti, Otomar Krejka, Pierre Debauche, Jacques Lassale, Philippe Adrien, Pierre Santini, Stanislas Nordey e Eugenio Barba. Nell’ambito cinematografico incontra John Irvin Irvin (con il quale gira The Moon and the Stars con Alfred Molina e Jonathan Price), i fratelli Dardenne, Phiippe Blasband, Frédérique Fonteyne e Philippe Garrel e studia il metodo Strasberg a Roma con Mikael Margotta e Joseph Ragno, docenti dell’ Actor’s Studio.
Dopo l’associzione Germinal di teatro in francese fondata a Roma dal 2002 al 2005 con Tonino Scalia, Emanuela diventa Direttrice della Compagnia KAOS creata in Belgio con l’attrice Virginie Ransart nel 2005 e costituita in associazione culturale a Roma nel 2010. Insegna movimento scenico e recitazione al Teatro francese di Roma e in diverse scuole,tra le quali il corso dell’Accademia Beats di Max Malatesta e organizza laboratori di teatro per l’attore sia in italiano che in francese in vari centri teatrali nazionali..
Emanuela lavora poi come attrice di Cinema e Televisione con grandi registi come John Irvin, Maurizio Zaccaro, Giulio Base, René Manzor, Vittorio De Sisti and T. Shermann, Giorgio Serafini e Edo Tagliavini.
Nel 2006 è finalista del Premio teatrale belga per la regia “Jacques Huisman”-selezione Declan Donellan-, con lo spettacolo “Sogno(ma forse no)” di Luigi Pirandello ed è testimonial in Italia della Campagna nazionale “Contro la violenza alle donne”.
Nel 2008 ottiene il Premio Nazionale artistico italiano “Filomena Carrara” in Abruzzo per il suo percorso artistico e lo spettacolo “La Più Forte” di A.Strindberg – omaggio a Ingmar Bergman - andato in scena al teatro Ambra Jovinelli di Roma lo stesso anno. Realizza poi tra il 2008 et 2009 due cortometraggi Bagnasciuga e Riflessi.,con la fotografia di Gianni Mammolotti, scritti,diretti e prodotti con KAOS .Riflessi va in concorso in più di 30 Festival di film internazionali dalla’Asia all’USA e vince tre premi in Festival italiani tra cui la Menzione Speciale all’ “ I’ve seen films” IFF di Rutger Hauer a Milano.
Nel 2013 è in concorso come attrice alla 70° Mostra del Cinema di Venezia con il film di Philippe Garrel “La Jalousie” con Louis Garrel e Anna Mouglalis

Nel 2016 realizza il cortometraggio LA SLITTA in collaborazione con la Lucana Film Commission e la regione Basilicata. Selezionato già in più di 110 Festival internazionali, tra cui il TIFF a Toronto sezione kids e il Rhode Issland IFF (oscar qualificaion festival) e nella selezione ufficiale dei 70e Nastri d’Argento (corti d’Argento) , il cortometraggio vince quasi una quarantina di premi e nel 2017, si qualifica per gli OSCAR 2018.

Nel 2017 come attrice interpreta il ruolo di MEDEA a Londra per il regista Jan Hendrik Verstraten per il film “Thessalus & Medea”.
Attualmente prepara un nuovo cortometraggio di produzione internazionale presentato a Clermont Ferrand per Euroconnection e elabora la sceneggiatura del suo primo lungometraggio .
Sempre nel 2017 Emanuela vince a Roma il Premio nazionale Vincenzo Crocitti per il suo percorso artistico d attrice in carriera.
Come attrice a Teatro collabora con varie compagnie teatrali, sia del teatro istituzionale che del teatro di ricerca, ultimamente interpreta Donna Elvira nel Don Giovanni di Molière al Teatro Vascello e in tournée con Manuela Kustermann e Santissima,la Madonna nell’Edipo a Terzigno di Fortunato Cerlino e ultimamente accanto a Sergio Rubini interpreta Lo Stabat Mater di Jacopone da Todi nello spettacolo Processo a Gesu’ per la regia di Gianpiero Francese. Come regista e direttrice della Compagnia KAOS, mette in scena spettacoli dove si intrecciano le arti con la paricolarità del Teatro d’Ombra come linea conduttrice. Ultimamente in Italia al teatro Fabbricone /Metastasio di Prato “Andersen 2014, Fiabe che non sono favole”.
(ultima modifica: 12/12/2017)

Sito Web: http://www.emanuelaponzano.com