Meno di 30
I Viaggi di Robi

Cast


Soggetto:
Alberto Puliafito

Sceneggiatura:
Alberto Puliafito

Montaggio:
Alberto Puliafito

Fotografia:
Alberto Puliafito

Produttore:
Fulvio Nebbia

Assistente di Produzione:
Marta Musso

Riprese:
Alberto Puliafito

Yes We Camp – Appunti dal Cratere


Regia: Alberto Puliafito
Anno di produzione: 2009
Durata: 92'
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: iK Produzioni
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di ripresa: HDV
Camera: Canon XHA1
Sistema di montaggio: Final Cut su Mac
Formato di proiezione: Betacam SP, colore
Vendite Estere: iK Produzioni
Titolo originale: Yes We Camp – Appunti dal Cratere

Sinossi: "Yes We Camp" racconta gli eventi che riguardano L'Aquila e i paesi colpiti dal sisma del 6 aprile, nel periodo che va dal 16 giugno fino al 23 ottobre: eventi che non sono mai stati raccontati dai media nazionali.
Il titolo si ispira a uno striscione mostrato da un aquilano durante la manifestazione di protesta a Roma contro il Decreto Abruzzo. Il racconto prosegue attraverso le voci degli aquilani, istituzioni, semplici cittadini, fra macerie e tendopoli, proteste e rassegnazione, le nuove case che emergono in aree protette e che non sono per tutti ma solo per chi ha punteggio, le limitazioni alla stampa e il controllo dell'informazione, i matti del campo del Globo e il villaggio autocostruito di Pescomaggiore, le paure di parlare davanti alla telecamera, la ricostruzione mediatica.
“La realtà è un'altra cosa”. Con questa frase, pronunciata da una sfollata di fronte alla sua tenda blu, comincia Yes We Camp: un percorso, un flusso, un diario che si chiude, idealmente, all'Aquila nel 2032: cosa ne sarà, allora, della città?

Sito Web: http://www.shockjournalism.com/blog/?page_id=184

Ambientazione: L'Aquila / Roma / Onna (AQ) / Pizzoli (AQ) / Collemaggio (AQ) / Pescomaggiore (AQ) / San Demetrio (AQ) / Camarda (AQ) / Bazzano (AQ)

Periodo delle riprese: Giugno 2009 - Ottobre 2009

Note:
I documentari "Yes We Camp" e "Comando e Controllo” fanno parte del progetto "shockjournalism_01” (http://www.shockjournalism.com).

Video


Foto