leverita il film
I viaggi di Roby
locandina di "Quo Vado?"

Cast

Interpreti:
Luca Medici "Checco Zalone" (Checco)
Eleonora Giovanardi (Valeria)
Sonia Bergamasco (dottoressa Sironi)
Maurizio Micheli (Peppino - padre di Checco)
Lino Banfi (Senatore Nicola Binetto)
Ludovica Modugno (Caterina - madre di Checco)
Ninni Bruschetta (ministro Magno)
Paolo Pierobon (ricercatore scientifico)
Azzurra Martino (fidanzata Checco)

Soggetto:
Gennaro Nunziante
Luca Medici "Checco Zalone"

Sceneggiatura:
Gennaro Nunziante
Luca Medici "Checco Zalone"

Musiche:
Luca Medici "Checco Zalone"

Montaggio:
Pietro Morana

Costumi:
Francesca Casciello

Scenografia:
Alessandro Vannucci
Valerio Girasole (scenografie Africa)

Fotografia:
Vittorio Omodei Zorini

Suono:
Massimo Simonetti (presa diretta)

Casting:
Elisabetta Curcio

Aiuto regista:
Alessandro Pascuzzo

Produttore:
Pietro Valsecchi

Segretaria di edizione:
Fabrizia Iacona

Organizzazione:
Daniele Bellucci

Direttore di produzione:
Diego Cavallo

Quo Vado?


Regia: Gennaro Nunziante
Anno di produzione: 2015
Durata: 86'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia
Produzione: Taodue Film
Distributore: Medusa Distribuzione
Data di uscita: 01/01/2016
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Fosforo
Titolo originale: Quo Vado?

Recensioni di :
- QUO VADO? - CHECCO ZALONE, Riso, Patate e Krill

Sinossi: “Quo vado?” racconta la storia di Checco, un ragazzo che ha realizzato tutti i sogni della sua vita. Voleva vivere con i suoi genitori evitando così una costosa indipendenza e c’è riuscito, voleva essere eternamente fidanzato senza mai affrontare le responsabilità di un matrimonio con relativi figli e ce l’ha fatta, ma soprattutto, sognava da sempre un lavoro sicuro ed è riuscito a ottenere il massimo: un posto fisso nell’ufficio provinciale caccia e pesca. Con questa meravigliosa leggerezza Checco affronta una vita che fa invidia a tutti. Un giorno però tutto cambia. Il governo vara la riforma della pubblica amministrazione che decreta il taglio delle province. Convocato al ministero dalla spietata dirigente Sironi, Checco è messo di fronte a una scelta difficile: lasciare il posto fisso o essere trasferito lontano da casa. Per Checco il posto fisso è sacro e pur di mantenerlo accetta il trasferimento. Per metterlo nelle condizioni di dimettersi, la dottoressa Sironi lo fa girovagare in diverse località italiane a ricoprire i ruoli più improbabili e pericolosi, ma Checco resiste eroicamente a tutto. La Sironi esausta rincara la dose e lo trasferisce al Polo Nord, in una base scientifica italiana col compito di difendere i ricercatori dall’attacco degli orsi polari. Proprio quando è sul punto di abbandonare il suo amato posto fisso, Checco conosce Valeria, una ricercatrice che studia gli animali in via d’estinzione e s’innamora perdutamente di lei. Inizia così un’avventura fantastica nella quale Checco scoprirà un nuovo mondo, aprendo la sua piccola esistenza a orizzonti lontanissimi.

Sito Web: http://quovado.libero.it

Libro sul film "Quo Vado?":
"Quo chi? Di cosa ridiamo quando ridiamo di Checco Zalone"
di Gianni Canova, 144 pp, 2016
Ho visto Quo Vado? la sera del 2 gennaio in un cinemino di alta montagna. Nevicava fitto. Con mia moglie e mia figlia di 11 anni abbiamo fatto un'ora e un quarto di coda, sotto la neve, con altre 2/300 persone che attendevano euforiche di entrare al cinema. C'erano vecchi e bambini, signore borghesi e ragazzini punk. Erano allegri, ridevano, emanavano calore. La stessa cosa, nelle stesse ore, succedeva in tutta Italia, e coinvolgeva milioni e milioni di italiani. Una cosa così non succedeva dagli anni '50. Quando un film produce un fenomeno così, e coinvolge un'intera società, vuol dire che contiene ed emana qualcosa di unico, qualcosa di prezioso. Questo libro cerca di capire cos'è questo qualcosa. E chiede allo stesso Zalone di svelarci i segreti di una comicità così libera, gioiosa e contagiosa.
prezzo di copertina: 15,00


Video


Foto