CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Cast

Interpreti:
Cristina Zamboni (Barbara)
Giuliano Gavin (Giuliano)
Anna Gavin (Anna)
Roberto Molo (Roberto)
Margherita Coldesina (Amalia)
Tommaso Carnabuci (Gabriel)
Erik Bernasconi (collega di Barbara)
Margherita Schoch (madre di Barbara)
Roberto Albin (Jack)

Soggetto:
Alessandra Gavin-Muller

Sceneggiatura:
Alessandra Gavin-Muller

Musiche:
Roberto Pianca

Montaggio:
Samuela Rinaldi

Costumi:
Laura Pennisi

Scenografia:
Daniele Crimella

Fotografia:
Ariel Salati

Suono:
Rico Andriolo (presa diretta)
Daniela Bassani (sound design)
Marzia Cordò (sound design)
Stefano Grosso (sound design)

Produttore:
Tiziana Cerutti Soudani

Trucco e parrucco:
Assunta Ranieri

Produzione esecutiva:
Michela Pini

Delegata di produzione:
Gabriella De Gara

Organizzatore generale:
Marco Gil

Barbara Adesso


Regia: Alessandra Gavin-Muller
Anno di produzione: 2018
Durata: 80'
Tipologia: lungometraggio
Paese: Italia/Svizzera
Produzione: Amka Films Productions; in collaborazione con RSI Televisione Svizzera
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Camera: Alexa 2k, 5D 1920, Sony fs 7 4k, Nokia C2-00, iPhone4
Formato di proiezione: DCP
Titolo originale: Barbara Adesso

Sinossi: Un masso esplode. Una donna anziana seduta al tavolo di casa ignora chi ha appena suonato il campanello. Un uomo, Giuliano, sta facendo giardinaggio con la figlia di tre anni: ha appena ricevuto una notizia destabilizzante. Barbara se ne è andata. Abbandona lui e la loro figlia. Non si sente più al suo posto, non si sente adeguata, nessun istinto materno le viene in aiuto. Si tira fuori. Barbara sparisce senza lasciar tracce. Giuliano è così stordito che fa finta di niente, continua a far giardinaggio. Inizialmente Barbara si sente sollevata, più libera, con l’impressione di aver di nuovo in mano le redini della sua vita. Arriva pure a negare di essere mai stata madre con il nuovo collega di lavoro. Ma emergono anche le fragilità di cui non riesce a liberarsi. Come il fatto di non poter fare a meno di suonare alla porta della madre, anche se questa sistematicamente non le risponde. Giuliano inizialmente è sospeso. Come faccio adesso? Il lavoro, la figlia? Poi è galvanizzato rendendosi conto che può farcela. Difende la compagna, ammira la sua franchezza ed immagina - a lungo termine, passata la crisi- un suo ritorno. Pian piano però si rende conto che questo non avverrà e sale la rabbia. Il fatto che Barbara abbia deciso da sola di scendere dal treno-famiglia, di non averlo coinvolto, lo rivolta. Cerca una donna-potenziale-madre-di sua-figlia ad ogni costo e nel contempo tenta di smuovere Barbara mandandole degli MMS della figlia. Sensazioni contradditorie assalgono anche Barbara. Sarebbe stata più dannosa restando o partendo? Cosa stand facendo adesso? Saranno passati ad altro? Persone dal passato e del futuro spingeranno Barbara verso una forma di vita e un modo di relazionarsi per lei accettabili, mentre Giuliano fa il lutto di un ritorno e riesce a prendere in mano la sua vita e quella della figlia, al di là delle donne che potrebbe incontrare, inventandosi un nuovo equilibrio.

Sito Web: http://www.barbaraadesso.ch/

Ambientazione: Ticino (Svizzera)

"Barbara Adesso" è stato sostenuto da:
Fondo Filmplus della Svizzera Italiana
Repubblica e Cantone Ticino


  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto