FilmdiPeso - Short Film Festival

Visioni Fuori Raccordo Film Festival




DOCUMENTARI ITALIANI PROIETTATI sezione trailer recensioni
38° // Nord (trentottesimo parallelo nord) (di Nunzio Gringeri) Concorso Italiano  
A Noi ci Dicono (di Ludovica Tortora de Falco) Concorso Italiano  
Goodbye Darling, I'm Off To Fight (di Simone Manetti) Concorso Italiano  
Grozny Blues (di Nicola Bellucci) Concorso Italiano  
I Ricordi del Fiume (di Gianluca De Serio, Massimiliano De Serio) Concorso Italiano recensione
Il Mondo a Scatti (di Cecilia Mangini, Paolo Pisanelli) Presentazione del Film in Lavorazionee    
Il Successore (di Mattia Epifani) Concorso Italiano recensione
La Natura delle Cose (di Laura Viezzoli) Concorso Italiano recensione recensione
Ninna Nanna Prigioniera (di Rossella Schillaci) Concorso Italiano  
Shashamane (di Giulia Amati) Proiezione Speciale  
Triokala (di Leandro Picarella) Concorso Italiano recensione

Data: 10/12/2016 - 14/12/2016
Luogo: Roma, Italia
Periodo: Novembre
Sito Web: http://www.fuoriraccordo.it

Descrizione:
La periferia romana, nella sua complessa articolazione, possiede caratteristiche peculiari e diverse da quelle delle altre capitali europee. La sua storia, fatta di tante storie, di tanti percorsi, non è solo storia di disagio sociale, di conflitti, di soluzioni urbanistiche tanto drastiche quanto sofferte. La periferia romana è anche storia di insediamenti spontanei, di lotte di popolo, di originali modelli partecipativi, di conquiste che hanno dato vita, di fatto, a sviluppi inediti e multiformi, declinando al plurale un termine che altrimenti sfuggirebbe ad ogni definizione. La periferia di Roma è poco più che un’indicazione geografica. Le periferie sono invece una ricchezza per tutta la città, per la sua identità, per la sua memoria e per il suo domani.
Lo scopo di Visioni Fuori Raccordo Film Festival è di ricercare, valorizzare e promuovere le opere audiovisive, con particolare attenzione a quelle prodotte a basso costo, che raccontano la molteplice realtà delle periferie romane e che, nel loro insieme, sappiano coglierne la storia, le trasformazioni urbanistiche, le vecchie e nuove marginalità, le moderne forme di lotta e di emancipazione sociale, le situazioni inedite di convivenza e di dialogo multiculturale.
Il festival intende rispondere anche a un’esigenza di decentramento delle attività culturali, volto a creare spazi di confronto e di crescita per le tante realtà attive in luoghi che normalmente offrono poche occasioni di visibilità.
In una prospettiva pluriennale il festival si proporrà come vero e proprio osservatorio sulla città, facendo del suo archivio audiovisivo un strumento di ricerca e d’analisi per comprendere una realtà ricca e complessa come quella di Roma.
I film in concorso sono suddivisi in tre sezioni. Alla migliore opera di ogni sezione sarà assegnato un premio in denaro:
- Premio Fiction
- Premio Documentario
- Premio Scuola
Saranno inoltre assegnate una menzione “Memoria” ed una “Migranti”.