Meno di 30
I Viaggi di Robi
locandina di "Dervis, il Derviscio"

Dervis, il Derviscio


Regia: Alberto Rondalli
Anno di produzione: 2001
Durata: 133'
Tipologia: lungometraggio
Paese: Italia/Turchia
Produzione: Cinemaundici, Ipotesi Cinema, Tele +, AFS Film
Distributore: Mikado Film
Data di uscita: 08/03/2002
Formato di ripresa: 35mm
Formato di proiezione: 35mm, colore
Vendite Estere: Revolver / Rai Trade
Titolo originale: Dervis, il Derviscio
Altri titoli: The Dervish - Dervis

Sinossi: Ahmed Nurettin, il derviscio, č lo sceicco della tekija (ovvero il capo della comunitŕ civile e religiosa) dell'ordine dei Mevlevi in una cittadina di provincia dell'Impero Ottomano al tempo della dominazione turca, intorno al 1900.Nurettin vive in un suo mondo di certezze assolute e di veritŕ eterne, codificate e sanzionate nel Corano, distaccato dal mondo degli altri uomini, che pure pretende di guidare. Egli rifugge dall'azione, dal concreto e spesso contraddittorio impegno dell'uomo nella storia. un giorno, suo fratello minore viene arrestato senza alcuna colpa.nulla giovano la sua posizione, il suo prestigio sociale, i suoi maldestri tentativi d'intervento presso i potenti, ai quali credeva di essere collegato a garanzia e a tutela dell'ordine e della legge, il fratello viene comunque giustiziato. questo momento in poi, le sicurezze di Nurettin vacillano; spinto dall'odio e da un ossessivo desiderio di vendetta, viene costretto ad agire. La sua diviene una conversione alla rovescia. Una caduta precipite, alla ricerca ossessiva della vendetta. Nurettin fomenta una rivolta, causa la morte di coloro che lo hanno offeso. spirale del potere lo travolge, ed č costretto a operare a sua volta un arbitrio - altrettanto fatale di quello che aveva causato la perdita del fratello - decreta l'arresto del suo unico amico, il nobile Hasan. E' una decisione, quest'ultima, che determinerŕ il suo ineluttabile destino.

"Dervis, il Derviscio" č stato sostenuto da:
Eurimages


Libro sul film "Dervis, il Derviscio":
"Il Derviscio e la Morte"
di Mesâ Selimovic, 426 pp, Baldini Castoldi Dalai, collana Romanzi e Racconti, 2001
Ahmed Nurudin č uno sceicco, ovverosia il capo della comunitŕ civile e religiosa in una cittadina della Bosnia al tempo della dominazione turca. Testimone piů che partecipe degli avvenimenti che accadono attorno a lui, vive in un mondo di certezze assolute, di veritŕ eterne, codificate dal Corano, che lo proteggono e lo isolano dal mondo degli altri uomini. Ma un giorno, suo fratello viene arrestato per un delitto che non ha commesso e ucciso con un atto di arbitrio totale. A nulla giovano la sua posizione, il prestigio sociale e le conoscenze potenti cui pensava di essere collegato a garanzia e a tutela dell'ordine e della legge. Spinto dall'odio e dal desiderio di vendetta Ahemed compie azioni che lo porteranno a sua volta a commettere ingiustizie.
prezzo di copertina: 16,53


Note:
Dallo stesso romanzo cui č tratto il film era stato realizzato anche il "Il Derviscio e la Morte" del regista Zdravko Velimirovic, mai uscito in Italia.

Video


Foto

Notizie