I Viaggi Di Roby

Tanta Italia a France Odeon


Tanta Italia a France Odeon
C’è molta Italia nella terza edizione di France Odeon.
Sei attori italiani interpretano 4 film del programma. In "Un baiser papillon" di Karine Silla Pérez, programmato alle ore 21,30 nella giornata inaugurale, una straordinaria Valeria Golino recita in francese il ruolo di una madre premurosa e protettiva che non vuole rivelare alle sue figlie di essere gravemente malata. "Apollonide - Souvenirs de la maison close" di Bertrand Bonello (venerdì 21 ore 22,30) annovera nel suo cast Jasmine Trinca nella parte di una giovanissima prostituta italiana in una casa chiusa parigina agli albori del XX secolo.

Ben due attori italiani, Stefano Accorsi e Neri Marcorè, duettano in francese e in italiano, in "Tous les soleils" di Philippe Claudel (venerdì 21 ore 20,45), nel quale Neri Marcorè, artista in fuga dall’Italia berlusconiana, ha chiesto asilo politico in Francia. Mentre il compito di chiudere il Festival spetta a Un balcon sur la mer di Nicole Garcia (domenica 23 ore 20,45) ambientato tra Marsiglia e l’Algeria, dove Claudia Cardinale e Toni Servillo – con una grande interpretazione che si richiama alla tradizione italiana – infondono al film un’aria tutta mediterranea.

Giorgio Gosetti, Direttore delle Giornate degli Autori, che avviano da quest’anno una collaborazione con il nostro Festival, presenterà venerdì 21 ottobre alle 18.45. "Présumé coupable" di Vincent Garenq e introdurrà al pubblico Alain Marécaux, autore del libro autobiografico "Chronique de mon erreur judiciaire" dal quale è tratto il film. "L’Affaire Outreau", - che prende il nome dalla cittadina al nord della Francia dove nel 2003 si svolsero i fatti - è stato il caso giudiziario francese più grave degli ultimi anni, nel quale Alain Marécaux totalmente estraneo ai fatti è stato detenuto per 23 mesi con l’infame accusa di aver abusato del proprio figlio e di altri bambini. Il film di Garenq ricostruisce la tragica vicenda: l’arresto, la detenzione, lo sciopero della fame, il tentato suicidio e il processo. Per la prima volta Marécaux accompagna il film in un Festival fuori dalla Francia.

All’Odeon tornerà anche Aldo Tassone per parlare di "Toscan du Plantier", produttore tra i più memorabili, molto legato all’Italia (ha prodotto Rossellini, Fellini, Scola) e protagonista del ritratto che gli dedica Isabelle Partiot-Pieri.

Sabato 22 ottobre alle ore 17.30 i produttori Jean-Louis Livi e Xavier Delmas entrambi di origini italiane, accompagneranno in sala Franck Dubosc l’interprete del film "10 Jours en or" di Nicolas Brossette, una produzione destinata al grande pubblico, che uscirà in Francia nel periodo delle festività natalizie. La proiezione vedrà France Odeon a fianco di BNL- BNP Paribas e TELETHON per incrementare la raccolta di fondi a sostegno della ricerca scientifica sulle malattie genetiche.

Lo schermo del Cinema Odeon sarà inoltre protagonista di tre importanti anteprime in collaborazione con i principali distributori italiani: Giovedì 20 ottobre alle 19.30, "The Artist" di Michel Hazanavicius (BIM Distribuzione)
inaugurerà il Festival alla presenza dell’Ambasciatore di Francia in italia Jean-Marc de La Sablière; sabato 22 ottobre alle 20.30 "Le Moine" di Dominik Moll con Vincent Cassel (Nomad film Distribution) sempre sabato alle 22.30 "Les émotifs anonymes" di Jean-Pierre Améris (LUCKY RED Distribuzione).

France Odeon cresce a dispetto della crisi attuale, grazie anche ad un pubblico sempre più affezionato e al sostegno delle Istituzioni e degli sponsor.
Hanno confermato la loro presenza al festival: Valeria Golino, Vincent Perez e Karine Silla Pérez per "Un baiser papillon". Neri Marcoré per "Tous les soleils". Franck Dubosc per "10 jours en or". Nicole Garcia e Toni Servillo per "Un balcon sur la mer".

19/10/2011, 17:37