Napoli Film Festival
I Viaggi di Robi

Cinema d’attore, quattro interpreti incontrano il pubblico


Cinema d’attore, quattro interpreti incontrano il pubblico
Diane Fleri
Il cinema italiano contemporaneo è protagonista ad Alphaville Cineclub da mercoledì 14 a domenica 18 novembre: nella sede di via del Pigneto 283, alle ore 21:00, avrà luogo la rassegna Cinema d’attore dedicata a quattro interpreti del cinema italiano dei nostri giorni.

"Questa rassegna è frutto di una ricerca iniziata, qui ad Alphaville, qualche mese fa. Sono stati contattati ed intervistati diversi attori contemporanei italiani, alcuni di loro emergenti. Nel corso delle interviste sono state poste domande riguardanti la loro carriera, le difficoltà di questo mestiere relativamente al cinema italiano prodotto in questo periodo e, in generale, il loro rapporto con altre manifestazioni artistiche, quali il teatro, la regia e la televisione. Adesso, finalmente, anche il pubblico potrà incontrarli di persona qui ad Alphaville!".

La rassegna avrà inizio mercoledì 14 novembre con la visione del documentario "Di me cosa ne sai", realizzato nel 2009 da Valerio Jalongo, Francesco Apolloni e Giulio Manfredonia. La proiezione ha inizio come un’inchiesta su uno dei tanti misteri degli anni Settanta: l’improvviso e rapido declino di un cinema che ha dominato le scene internazionali per trent’anni.

La serata continuerà, per la sezione spazio vintage, con la proiezione di "La ragazza con la valigia", diretto nel 1961 da Valerio Zurlini e che vede una delle prime prove d’attore di Gian Maria Volonté, diventato, in seguito, uno dei maggiori interpreti del nostro cinema.

Giovedì 15 la serata è dedicata ad Ignazio Oliva, il quale introdurrà il film "Onde", diretto nel 2005 da Francesco Fei. Si racconta qui la storia d’amore tra un musicista non vedente ed una ragazza segnata da una grande voglia sul viso.

Durante la serata di venerdì 16 novembre verrà presentato da Pietro Ragusa il film "Si può fare", diretto da Giulio Manfredonia nel 2008. Il lungometraggio racconta la storia di Nello, un sindacalista che si trova a dover dirigere una cooperativa di malati di mente, usciti dai manicomi in seguito alla legge Basaglia.

Sarà ospite, durante la serata di sabato 17, Francesco Martino, il quale presenterà "Aria", lungometraggio del 2007 diretto da Valerio D’Annunzio.

La rassegna si concluderà domenica 18, serata che vedrà presente Diane Fleri, la quale parlerà del suo film "Febbre da fieno", opera prima di Laura Luchetti girata nel 2011.

Per informazioni: www.cineclubalphaville.it

09/11/2012, 11:11