I Viaggi Di Roby

CINETECA 70 - Continuano a febbraio le rassegne


Allo Spazio Oberdan e MIC di Milano i migliori film d'archivio della Fondazione Cineteca Italiana


CINETECA 70 - Continuano a febbraio le rassegne
Una scena del film "Il Grido" di Antonioni
A Milano, presso Spazio Oberdan e MIC – Museo Interattivo del Cinema, avranno luogo per tutto il 2017 rassegne filmiche per festeggiare Cineteca70, l’evento celebrativo per i primi 70 anni di Fondazione Cineteca Italiana (1947 – 2017), la prima Cineteca d’Italia, fondata da Luigi Comencini e Alberto Lattuada nel 1947.

Presso Spazio Oberdan continua per il mese di febbraio la programmazione di 70 film della storia del cinema, di epoche diverse, in più sezioni tematiche, tutti provenienti dall’archivio della Cineteca, tutti proiettati in copie in pellicola 35mm, secondo una consuetudine che è propria anche del prestigioso Department of Film del MoMA di New York: per ricordare, nell’era del digitale, che una library di film come quella della Cineteca di Milano si è formata grazie alla paziente e sistematica raccolta, nel corso degli anni, di ‘pizze’ 35 e 16mm.
Quattordici i film di questo mese di febbraio: uno dei capolavori dell’espressionismo tedesco e di tutto il periodo muto come "Il gabinetto del dottor Caligari" (R. Wiene), con accompagnamento musicale dal vivo; i classici "Il posto delle fragole" (I. Bergman), "Le notti bianche" (L. Visconti), "Un maledetto imbroglio" (P. Germi), "Velluto blu" (D. Lynch)," La commare secca" (B. Bertolucci); e una serie di film meno celebri ma per diversi motivi molto interessanti e in qualche caso assai rari e firmati da grandi autori come "Un re a New York" (C. Chaplin), "Le mani sulla città" (F. Rosi), "Il quartiere dei Lillà" (R. Clair), "Il cittadino si ribella" (E. G. Castellari), "Padri e figli" (M. Monicelli), "La morte cammina von i tacchi alti" (L. Ercoli), "L’amante dei cinque giorni" (P. De Broca). "Segnaliamo a parte La bisbetica domata" (F. Zeffirelli), che sarà proiettato in lingua inglese.

Presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, dal 31 gennaio 2017 in programma 1947 – 2017: i migliori film d’archivio per ogni decennio: durante tutto l’anno ogni mese saranno proposti i migliori film d’archivio realizzati nel settimo anno di ogni decennio, un utile e speriamo avvincente ripasso della nostra storia recente e meno, dove il film si mostra nella sua duplice natura di opera d’arte e di documento storico, testimonianza del proprio tempo. Febbraio è il mese dei film girati nel 1957 e, in occasione dei 60 anni del programma televisivo Carosello, saranno tutti anticipati dalle pubblicità dei prodotti Alemagna dal titolo Fierezza e nobiltà, con protagonisti gli attori teatrali Lia Zoppelli, Enrico Viarisio e Franco Scandurra.
Da segnalare, fra i 17 film del 1957, "La regina delle nevi", film d’animazione inserito anche nel Cineclub Family in quanto adatto a tutta la famiglia: come il recente e molto apprezzato "Frozen - Il regno di ghiaccio", "La regina delle nevi" è tratto dall’omonima fiaba di Hans Christian Andersen, è stato realizzato da Lev Atamanov con un profondo buon gusto e molta poesia e racconta la magica amicizia fra due bambini che lottano contro un malefico incantesimo della crudele tiranna Regina delle nevi.
Gli altri film in programma nel mese di febbraio: "Orizzonti di gloria" (S. Kubrick), "Arianna" e "Testimone d’accusa" (B. Wilder), "La parola ai giurati" (S. Lumet), "Addio alle armi" (C. Vidor), "Vacanze a Ischia" (M. Camerini)," Il grido" (M. Antonioni), "Il settimo sigillo" (I. Bergman), "Michelino prima B" (E. Olmi), "Giocare" (G. Questi), "Crepuscolo di Tokyo" (Y. Ozu), "Le notti di Cabiria" (F. Fellini), "Totò, Vittorio e la dottoressa" (C. Mastrocinque), "Il trono di sangue e Bassifondi" (A. Kurosawa), "Il cielo brucia" (G. Masini).

20/01/2017, 18:42