OFF - Ortigia Film festival
I viaggi di Roby

Cast

Interpreti:
Stanislas Merhar (Alessandro)
Héctor Alterio (Alberto)
Giovanna Mezzogiorno (Eleonora)
Katja Riemann (Cristina)
Otto Tausig (Gustav)
Mari Töröcsik (Inge Dietrich)
Lea Mornar (Gretchen)
Bea Nedvig (Alphonsine)
Buddy Elias (Jensen)
David Hirsh (Lindau)
Gabi Gelle (Marlene)
Lajos Mezey (Fritz)

Soggetto:
Fabio Carpi

Sceneggiatura:
Fabio Carpi

Musiche:
Nicola Zaccardi

Montaggio:
Bruno Sarandrea

Costumi:
Silvana Carpi

Scenografia:
Amedeo Fago

Fotografia:
Fabio Cianchetti

Suono:
Roberto Petrozzi

Aiuto regista:
Zoltán Bonta

Produttore:
Gherardo Pagliei
Elisabetta Riga

Ispettore di Produzione:
John Cesaroni

Coordinatore e Supervisore Post Produzione:
John Cesaroni

Nobel


Regia: Fabio Carpi
Anno di produzione: 2000
Durata: 110'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia/Francia/Ungheria/Danimarca
Produzione: Gam Film, Zentropa Entertainment, SDP Films, Focus Filmproduction
Distributore: Sharada Distribuzione
Data di uscita: 16/11/2001
Vendite Estere: Buskin Film
Titolo originale: Nobel

Sinossi: Il film è la storia di un lungo viaggio compiuto dallo scrittore Alberto a bordo di una potente Maserati attraverso l’Austria, la Germania, la Danimarca, in compagnia di un giovane giornalista, Alessandro, che ha il compito di intervistarlo quotidianamente in questo percorso verso la gloria.
Per il giovane Alessandro è un viaggio di iniziazione ai misteri (e ai sacrifici) della letteratura; per il più maturo Alberto è la scoperta di una ricchezza vitale, che lui si è volontariamente negata lungo tutto il corso della sua egoistica esistenza, attraverso gli occhi rapaci – la giovinezza è sempre rapace – del giornalista.
La donna che lo scrittore ha amato (e per egoismo abbandonato nel passato) torna ripetutamente a presentarsi nei momenti di solitudine alla memoria dello scrittore che alla fine riesce a evocarne l’immagine perennemente giovane nell’estremo tentativo di possederla. Ma è un sogno – o un rimpianto – quello che stringe fra le sue braccia.
Gli incontri di viaggio, gli scontri fra questi due personaggi separati da una valanga d’anni, le loro reciproche incomprensioni, le gelosie, le liti, le separazioni, gli innamoramenti – sia pure in forma diversa – per la medesima donna, costituiscono il tessuto di una vicenda che è anche ricca di colpi di scena spesso imprevedibili e sempre giocata sul fil dell’ironia.

"Nobel" è stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC)
Eurimages


Video


Foto

Notizie