OFF - Ortigia Film festival
I viaggi di Roby

Rata Nece Biti!


Regia: Daniele Gaglianone
Anno di produzione: 2008
Durata: 170'
Tipologia: documentario
Genere: guerra/sociale/storico
Paese: Italia
Produzione: Babydoc Film
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di ripresa: HDV
Camera: Sony Z1
Sistema di montaggio: Final Cut
Formato di proiezione: Digital Betacam, colore
Titolo originale: Rata Nece Biti!
Altri titoli: Non Ci sarà la Guerra - There will not be the War

Recensioni di :
- "Rata Necé Biti", ovvero la Bosnia dopo la guerra

Sinossi: La vita a Srebrenica, dove il tempo sembra esserci fermato ai giorni del massacro. Il villaggio di Suceska, tra il gregge del guardaboschi Mohamed e i sentieri di guerra. La Drina, il fiume di Aziz, ex combattente bosniaco scampato all’eccidio. Tuzla, dove all’International Commision of Missing Persons si conservano i resti esumati dalle fosse comuni, si ricompongono, si lavora per dare ai morti un nome e restituirli alla memoria delle famiglie.
Sarajevo, in cui Zoran cammina sognando la città scomparsa insieme alla sua infanzia…e Lukavica, Sarajevo “serba”, dove ancora ribolle il nazionalismo.
Altre storie, n Bosnia, nella distanza da un tempo, quello della guerra, che si ostina a segnare i giorni, le parole, i volti di chi, nonostante tutto, vive.

Ambientazione: Srebrenica (Bosnia Erzegovina) / Suceska (Bosnia Erzegovina) / Tuzla (Bosnia Erzegovina) / Sarajevo (Bosnia Erzegovina) /

Periodo delle riprese: Ottobre 2007 - Marzo 2008

Budget: 50.000 euro

"Rata Nece Biti!" è stato sostenuto da:
Regione Piemonte
Piemonte Doc Film Fund: 10.000 euro


Libro sul film "Rata Nece Biti!":
"Nella solitudine dello sguardo. Il cinema di Daniele Gaglianone"
di Franco Prono, 272 pp, collana Xanadu, 2012
Autore già affermato con cinque lungometraggi ("I nostri anni", 2000; "Nemmeno il destino", 2004; "Pietro", 2010; "Ruggine", 2011 e il documentario "Rata nece biti", 2008) e decine di cortometraggi documentari e di finzione in pellicola e in video, il quarantacinquenne Daniele Gaglianone occupa un posto particolare e defilato nel panorama del cinema italiano contemporaneo. Il suo rigore formale ed espressivo, la coerenza delle sue scelte, la tenacia con cui persegue sempre i propri obiettivi sono esemplari nel mondo dello spettacolo odierno, sempre più disponibile a cedimenti, semplificazioni, banalizzazioni, compromessi. Con grande competenza tecnica e linguistica Gaglianone affronta tematiche connesse alla memoria collettiva e individuale, al malessere della vita nelle periferie urbane, alle complesse dinamiche del mondo infantile, in un'ottica originale ricca di fascino.
prezzo di copertina: 23,00


Libri correlati:
"Rata Necé Biti - La guerra non ci sarà"
di Daniele Gaglianone, Dario Zonta, 96 pp, DeriveApprodi, collana Cinema Autonomo, 2011
Rata nece biti è anche un libro-reportage su cosa significhi continuare a vivere in un paese devastato dalla guerra e incapace di fare i conti con quel passato. Il paese in questione è la Bosnia di oggi e la guerra è quella che ha sconvolto i paesi della ex Jugoslavia poco meno di vent’anni fa. Con testi di Daniele Gaglianone (regista del film), Luca Rastello (scrittore e giornalista torinese), Nicole Janigro (saggista) e Gianfranco Bettin (scrittore).

Con il dvd del documentario.

prezzo di copertina: 15,00

Acquistalo su € 12.75



Video


Foto